Atena Lucana, il Comune chiede i danni all'Agenzia del Demanio

ATENA LUCANA. Come riporta il portale “Onda News”, prosegue senza sosta la battaglia tra l’Agenzia del Demanio e la Giunta di Atena Lucana, a seguito della sentenza della Corte di Cassazione di Salerno, che ha avuto modo di confermare in Appello, che ha condannato il comune a pagare una somma di 840mila euro al Ministero […]

ATENA LUCANA. Come riporta il portale “Onda News”, prosegue senza sosta la battaglia tra l’Agenzia del Demanio e la Giunta di Atena Lucana, a seguito della sentenza della Corte di Cassazione di Salerno, che ha avuto modo di confermare in Appello, che ha condannato il comune a pagare una somma di 840mila euro al Ministero delle Finanze per risarcire il mancato pagamento delle indennità di disoccupazione d’urgenza di due aree dell’ex Demanio Ferrovie.

Assistita dall’avv. Nicola Senatore, la Giunta del valdianese non si da per vinta ed è pronta (tramite il suo legale) a citare a giudizio l’Agenzia del Demanio: «Non abbiamo intenzione di cedere – si evince dalle dichiarazioni del vicesindaco Sergio Annunziata – anche perché abbiamo subito un’ingiustizia visto che le aree demaniali che hanno determinato la condanna del Comune dovevano essere cedute gratuitamente al Comune da parte dell’Agenzia del Demanio così come previsto da una legge del 2013 e dal parere favorevole rilasciato nel 2014 da parte dell’Agenzia del Demanio. Il mancato trasferimento ci ha provocato un danno quantificato in 865mila euro che dovrà essere risarcito».

TAG