Eventi e cultura

Atenei in Campania: approvato doppio tesserino per studenti transgender

Un risultato importante quello ottenuto ieri sera per la comunità LGBT campana. Il Consiglio della Regione Campania ha approvato la mozione presentata dal consigliere Carmine De Pascale avente a oggetto “Attività di sensibilizzazione all’utilizzo della procedura cd Alias negli atenei della Campania”: una mozione che invita gli atenei campani a utilizzare la procedura, per le persone transgender che non hanno ancora i documenti confacenti alla propria identità di genere, che prevede un secondo libretto con un nome elettivo.

Il risultato

Come raccontato dai nostri colleghi de L’Occhio di Napoli, un risultato ancor più importante visto che l’approvazione è avvenuta quasi all’unanimità, con il solo voto contrario di un consigliere di Fratelli d’Italia: un fronte unico in difesa dei diritti civili, maggioranza e opposizioni insieme per rendere la nostra regione più accogliente e inclusiva, per difendere la dignità e la felicità dei propri cittadini e delle proprie cittadine.

Un esito positivo dunque, ottenuto grazie alla sensibilità e alla tenacia del Generale De Pascale che ha voluto raccogliere da subito le istanze presentate da Arcigay Napoli di quella parte della comunità più sensibile e maggiormente condizionata dallo stigma sociale, cioè quella transgender, e accolta dalla Assessora Chiara Marciani con una sua integrazione che prevede di “incentivare gli enti formativi campani alla predisposizione di apposita procedura cd alias per persone in transizione di genere, finalizzata a tutelare la loro identità sessuale nell’ambito della frequenza dei corsi di formazione”. La mozione è stata fortemente sostenuta e difesa dal presidente De Luca.

La sostanza passa agli atenei che, seppure indipendenti rispetto alle norme interne, non potranno non tener conto di quanto espresso in larga maggioranza in Regione.

Articoli correlati

Back to top button