Cronaca

Attentati dinamitardi per “acquisire i bar e creare un monopolio”: 11 provvedimenti

Attentati dinamitardi a Colliano, Contursi Terme e Oliveto Citra: ci sarebbe stato un piano per acquisire tutti i bar e creare un monopolio

Attentati dinamitardi avvenuti da gennaio 2017 in poi, a Colliano, Contursi Terme e Oliveto Citra: secondo i carabinieri di Eboli, ci sarebbe stato un piano per acquisire tutti i bar della zona e creare un monopolio.

Attentati dinamitardi ai bar

Il gip di Salerno ha chiuso il cerchio intorno ai responsabili emettendo 11 provvedimenti e rigettando la richiesta per altre otto persone la cui posizione potrebbe ora passare al vaglio del tribunale del Riesame. In carcere finiscono:

  • Biagio Scaglione
  • Gerardo Raimo
  • Lorenzo Raimo

Ai domiciliari Mirela Simion. Divieto di dimora nei rispettivi comuni di residenza, invece, per:

  • Daniele Vuocolo
  • Sandro Gerardo Falcone
  • Gennaro Esposito
  • Sabato Ciaglia
  • Mauro Torsiello
  • Marco Gizzi

Trentanove i capi di imputazione. I reati ipotizzati sono, a vario titolo, delitti contro il patrimonio, contro l’industria ed il commercio, contro la fede pubblica ed in materia di armi, quindi spendita di denaro falso, droga.

Le indagini

Le indagini hanno avuto inizio dopo l’attentato dinamitardo al Colorado Caffè di Colliano, di qui anche il nome dell’operazione di ieri. Da subito il titolare dell’esercizio commerciale ipotizzò, con i militari dell’Arma, che alla base dell’azione criminale potesse esservi una sorta di «invidia commerciale» da parte proprio di Biagio Scaglione. I successivi attentati hanno portato i carabinieri a riscontrare elementi comuni tutti riconducibili a Scaglione e di suoi adepti.

Fonte. Il Mattino


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button