CronacaSenza categoria

Auletta dichiara guerra ai migranti: 15 bambini con le loro famiglie ospitati in un centro privato

AULETTA. Alla notizia che la Prefettura aveva inviato alcuni migranti a soggiornare in una struttura privata aperta sul territorio, il sindaco di Auletta, Pietro Pessolano ha gridato all’ “arroganza della Prefettura”, ha invitato i cittadini a recarsi a Lontrano, la zona dove sorge la struttura privata d’accoglienza, e ha indetto un consiglio comunale straordinario per la giornata stessa (mercoledì 28 giugno).

«L’arroganza della Prefettura non ha limiti! Senza neanche informarmi e contro ogni legge in materia, ho appreso che a brevissimo, ad ore, arriveranno gli ospiti a Lontrano… gli immigrati! Invito tutti con estrema urgenza a recarsi a Lontrano per una protesta democratica e pacifica, dove ho convocato anche ora un consiglio comunale straordinario urgente in contrada Amorisella sul suolo pubblico!» si legge nel post sul profilo Facebook del sindaco.

La notizia giunta dalla Prefettura ha sorpreso il primo cittadini e la popolazione di Auletta, dal momento che la città è entrata a far parte del progetto dei nuovi Sprar proprio per evitare la presenza sul territorio di migranti ospitati in strutture a gestione privata.

Enzo Faenza, gestore della cooperativa sociale Namasté, ha chiarito ai microfoni di Italia2Television che a Lontrano, in una struttura dotata di adeguati spazi e giochi per bambini, verranno ospitati per ora 15 bambini con le relative famiglie.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button