Cronaca

Baci e abbracci con l’assassino del padre: rivelazioni sull’omicidio delle Fornelle

Ieri mattina in aula è stata ricostruita tutta la scena dell’omicidio delle Fornelle: il maggiore dei carabinieri Alessandro De Vico, infatti, ha confermato che, dai rilievi effettuati, tra Luca e il suocero non c’è stata alcuna colluttazione.

Rivelazioni sull’omicidio delle Fornelle: i dettagli

Il maggiore ha, inoltre, delineato anche quello che è il ruolo di Daniela nella vicenda, oltre che aver delineato anche il profilo dell’imputata.

Baci e abbracci con l’assassino del padre

De Vico ha anche raccontato dell’intercettazione ambientale, audio e video, fatta in caserma durante gli interrogatori con Daniela che, nonostante la confessione di Luca, lo coccolava e lo accarezza con dolcezza quasi materna.

Filmati che il pm Guarino ha chiesto di visionare in aula.

Il dietrofront di Daniela negli atteggiamenti verso quello che allora era il suo fidanzato, potrebbe invece essere legato ad un litigio con la sua famiglia, in particolare con il cognato che la avrebbe accusata di essere vicina alla persona che aveva ucciso suo padre.

Di questa parte dell’indagine ha invece parlato un maresciallo donna la quale assistette Daniela quando fu ritrovata spaesata e sotto choc sulla scogliera del porto. Andò lì dopo qualche giorno dalla morte di Eugenio, perché stava male e, forse, meditava anche di farla finita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button