Cronaca

A 23 anni va a partorire, ma la figlia nasce morta: dramma nel Salernitano, scatta l’inchiesta

Bambina nata morta, shock per una coppia di Capaccio Paestum. La donna si era rivolta ad una ginecologa con studio privato

Dolore a Capaccio Paestum dove una bambina è nata morta: distrutti i due genitori, con la madre che ha partorito una bimba morta. Una vicenda su cui indaga la Procura di Napoli competente per territorio come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Bambina nata morta a Capaccio Paestum, si indaga

La donna si era rivolta ad una ginecologa con studio privato di Capaccio Paestum e che esercita la professione all’Ospedale del Mare di Napoli. Lo scorso 8 agosto la donna si è recata proprio a Napoli dove è stata visitata da un altro medico il quale l’ha invitata a tornare dopo due giorni dato che era fuori dai termini della gravidanza.

La donna, dopo 48 ore, è stata ricoverata e monitorata con tracciati continui e regolari. Il dramma si è consumato nella giornata di giovedì 11 agosto quando è stata rilevata l’assenza dei battiti della piccola. La giovane, di 23 anni, è stata subito sottoposta ad una ecografia e successivamente, in emergenza, a taglio cesareo. A quel punto, però, i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso della piccola.

Le indagini

Grande dolore per la coppia, che ora chiede che venga fatta chiarezza sulle cause della morte della bambina. Ad ora non ci si riesce ancora a dare una spiegazione, vista la regolarità della gestazione e l’improvvisa complicazione di quello che doveva essere un lieto evento. I due giovani hanno presentato una prima denuncia al Commissariato di polizia di Ponticelli e – successivamente – il padre si è anche rivolto alla Stazione dei carabinieri di Capaccio Scalo. Assistito dal legale di fiducia, è stato chiesto il sequestro della cartella clinica e della salma, al fine di appurare le cause del decesso.

Articoli correlati

Back to top button