Salerno, revocato lo stop alle terapie a domicilio per circa trenta bambini disabili

censimento disabili

Circa trenta bambini disabili a Salerno, continuano le terapie a casa. Il presidente Salvatore Parisi rivela il proseguimento del servizio

Niente stop alle terapie a domicilio per trenta bambini disabili di Salerno. All’inizio della prossima settimana infatti doveva cessare l’erogazione del servizio per il raggiungimento del tetto di spesa.

Disabili a Salerno, la lettera

Il presidente dell’associazione Salvatore Parisi aveva inviato una lettera alle famiglie dei bambini affetti da disabilità: “La sospensione è dovuta al limite contrattuale assegnato al nostro centro per il corrente anno, che non ha tenuto conto di cambiamenti epidemiologici e variazioni nelle modalità prescrittive dei trattamenti domiciliari. L’Asl Salerno in particolare, nel programmare il tetto di spesa e il numero dei trattamenti domiciliari complessivamente erogabili nell’anno 2019, non ha tenuto conto dell’incidenza dei trattamenti prescritti e autorizzati a favore di minori e adolescenti con disturbo dello spettro dell’autismo a dispetto delle nostre ripetute segnalazioni”.

Il ripensamento

Ai microfoni di LiraTv, Parisi ha spiegato come si sta ragionando con l’Asl di Salerno per il superamento delle difficoltà legate all’esaurimento del budget.

TAG