Cronaca

Feto nato morto ad Agropoli: il decesso è avvenuto per soffocamento

Il bambino nato morto ad Agropoli lo scorso 22 febbraio è deceduto per soffocamento. È quanto emerge dalla perizia medico-legale dei dottori Giuseppe De Masellis ed Adamo Maiese sul caso verificatosi all’Istituto Clinico Mediterraneo. La perizia, depositata nelle scorse ore, ha confermato che il decesso è avvenuto per soffocamento dovuto al cordone ombelicale come riportato da Infocilento.

Bambino nato morto ad Agropoli: feto soffocato dal cordone ombelicale

Si parla di morte intrauterina alla 38esima settimana “riconducibile a sofferenza anossica determinata dalla presenza di un nodo vero del cordone accertato isolgicamente” spiega la perizia. Il decesso è avvenuto prima che la partoriente venisse ricoverata in ospedale e dunque i sanitari della clinica non avrebbero potuto fare nulla.

La denuncia

Ad ogni modo la famiglia della donna aveva querelato il ginecologo che aveva seguito la donna al fine di far luce se eventuali responsabilità da parte dei sanitari.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio