Cronaca

Barberino del Mugello, rapinato e picchiato in ferramenta: ferito il salernitano Massimo Castella

Un salernitano originario di Sanza, Massimo Castella, è stato picchiato a sangue e rapinato da tre uomini: è ricoverato in ospedale con diverse lesioni.

Picchiato a sangue il salernitano Massimo Castella

Massimo Castella, salernitano originario di Sanza, è stato rapinato e picchiato a sangue mentre lavorava in una ferramenta a Barberino del Mugello, in provincia di Firenze.

Il tutto è successo in piazza Cavour e il fatto è accaduto lunedì 13 maggio. Castella vive da anni in Toscana per motivi di lavoro.

Tre uomini dall’accento straniero, sono entrati ne negozio dove lavora a volto scoperto e disarmati, poi hanno cercato di portare l’uomo nel retro dell’attività commerciale ma è scoppiata una violenta colluttazione. La vittima è stata immobilizzata e picchiata a sangue, poi i malviventi hanno rubato soldi e forse anche altro.

In seguito al violento pestaggio, Castella ha riportato lesioni profonde ed è ricoverato all’ospedale di Borgo San Lorenzo. Non è in pericolo di vita ma il suo viso ha riportato diversi danni. Indagini in corso per risalire all’identità dei malviventi.

 

Articoli correlati

Back to top button