Baronissi. Minacce ed estorsioni alla nonna: la nipote violenta a processo

violenza

Una nonna ammalata vittima di minacce ed estorsioni ad opera della nipote di 33 anni. Che ora finirà a processo con pesanti accuse

Una nonna ammalata vittima di minacce ed estorsioni ad opera della nipote di 33 anni. Che ora finirà a processo con pesanti accuse. È accaduto a Baronissi.

Minacce ed estorsioni alla nonna ammalata: la nipote violenta a processo

Mette i brividi la storia raccontata dal quotidiano La Città, avvenuta a Baronissi. Una ragazza di 33 anni che arriva a minacciare a più riprese l’anziana nonna, per estorcerle denaro. Continui maltrattamenti che, alla fine, hanno indotto l’anziana donna a denunciare la nipote.

Le minacce non avrebbero tenuto conto nemmeno delle condizioni di salute della donna, contro la quale la nipote si è scagliata persino durante un periodo di ricovero in ospedale.

Violenze fisiche e offese ai danni della nonna, cacciata finanche di casa la scorsa estate e costretta a chiedere di essere ospitata da una figlia. Manco a dirlo, gli atteggiamenti violenti si concentravano a ridosso del periodo di riscossione della pensione: nel giro di pochi mesi, l’escalation di violenza che ha indotto l’anziana a denunciare la nipote.

Andrà alla sbarra la 33enne, già destinataria di un’ordinanza di allontanamento e ora accusata dei reati di maltrattamenti, tentata estorsione e rapina, aggravati dalla recidività e dall’età della vittima.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG