Baronissi, rapinata una guardia giurata

La guardia giurata affrontata da due banditi che hanno portato via 10mila euro dopo una colluttazione

BARONISSI. Ennesimo colpo a danno di una guardia giurata. È accaduto ieri mattina a Baronissi. Il vigilantes, vittima dell’agguato, stava prelevando un incasso presso la farmacia comunale. Alle 11.30 circa, infatti, l’uomo, che si trovava in via Trinità, nel suo camioncino, si è visto sfrecciare in senso contrario un motociclo con a bordo due uomini. Uno di loro ha estratto una pistola, minacciando la guardia giurata che portava con sé il “bottino” ovvero alcune buste contenente denaroammontante a circa 10 mila euro.

La violenza dell’intimidazione, che avrebbe visto addirittura la guardia giurata protagonista di una colluttazione con tanto di pugno in faccia, è stata così forte da indurre l’uomo a consegnare il danaro. La moto con a bordo i due centauri è poi scappata via, scomparendo tra le strade della città. E sono scomparsi anche i 10 mila euro. Il vigilantes, che fa servizio presso un’azienda privata, aveva prelevato gli incassi di alcune farmacie comprese tra la Valle dell’Irno e l’Agro. I due malviventi, quando hanno agito, erano a volto scoperto, indossavano caschi integrali che ne hanno reso impossibile l’identificazione.

Ora, ad indagare, sono i carabinieri della locale stazione di Baronissi sotto la guida del comandante Mario Murano, in collaborazione con la compagnia di Mercato San Severino guidata dal comandanteRosario Basile. Gli inquirenti stanno anche analizzando il sistema di videosorveglianza presente lungo la strada in cui è avvenuta la rapina.

È un periodo duro per le guardie giurate della provincia salernitana. Scontri, rapine e minacce avvengono ormai ogni mese. Lavoro a tempo pieno per i vigilantes all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, per evitare i continui furti accaduti negli ultimi mesi, come anche ad Eboli, dove in località Fiocche due ladri incappucciati, meno di un mese fa, furono messi in fuga da un uomo della Security Sat.

TAG