Battipaglia, aggressione al personale medico di un’ambulanza

battipaglia-aggressione-ambulanza-saut

L'ennesima aggressione al personale medico di un'ambulanza: questa volta è toccato agli operatori del Saut di Battipaglia

Ancora un’aggressione al personale medico di un’ambulanza: questa volta è toccato agli operatori del Saut di Battipaglia, che erano intervenuti sul luogo di un incidente, a Campolongo.

Aggressione al personale di un’ambulanza della Saut di Battipaglia

AL’episodio si è verificato ieri sera, intorno alle 19, le vittime sono gli operatori di un’ambulanza della Croce Verde, impiegata presso il Saut di Battipaglia, inviata sul luogo di un incidente che si era verificato lungo la strada provinciale 175, in località Campolongo.

I soccorsi

Nell’ambulanza c’erano l’autista, il medico, un’infermiera e un volontario. La persona da soccorrere era uno straniero, che sarebbe apparso sin da subito in evidente stato di ebbrezza, e non vittima di un incidente.

L’aggressione

Gli operanti hanno proceduto ad immobilizzare l’uomo e lo hanno caricato sull’ambulanza, ed è stato allora che si è scatenato l’inferno. Il ferito ha iniziato a dare in escandescenze e ad agitarsi, liberandosi dell’imbragatura di sicurezza della barella e gettando in aria le attrezzature mediche in dotazione, finendo persino con il colpire in pieno volto uno degli operanti, un volontario e laureando in medicina.

Un gesto insensato

Pare che l’uomo non avesse gradito la decisione dei soccorritori di trasportarlo presso il pronto soccorso dell’ospedale Maria SS. Addolorata di Eboli. Per fortuna, il mezzo è riuscito ad arrivare a destinazione, ma i danni all’interno del mezzo sono stati tanti, per non parlare dello spavento per gli operanti.

L’ennesimo episodio

L’ennesimo episodio che, ormai, non è più un campanello d’allarme ma una realtà contro cui i medici e gli operatori delle ambulanze devono far fronte ogni giorno.

TAG