Politica

Battipaglia, all'Urbanistica Ivonne De Notaris. Cambio al comando dei vigili

BATTIPAGLIA. Nominata la nuova segretaria generale Brunella Asfaldo e approvato il riequilibrio di bilancio, i tempi sono maturi per dare il via alla completa riorganizzazione della macchina amministrativa di Palazzo di Città. La sindaca Cecilia Francese attende il necessario via libera del ministero dell’Interno, a cui il Comune di Battipaglia ha chiesto tempo fa di poter accedere alla procedura destinata appositamente agli enti che sono stati sciolti per infiltrazioni camorristiche e che consente di poter reclutare funzionari esterni da inserire nella macchina burocratica dell’Ente. A breve dovrebbe giungere il via libera ufficiale.

Le intenzioni dell’amministrazione sono ormai chiare: affiancare agli attuali dirigenti, nei settori nevralgici, altre figure assunte per effetto delle deroghe concesse dal ministero, scorporare il settore urbanistica dall’ufficio tecnico con un nuovo dirigente, nominare una figura responsabile del settore degli affari generali, da anni gestito dal dirigente del settore finanziario Giuseppe Ragone, rafforzare l’area informatica comunale. Inoltre, il servizio dei tributi sarà separato da quello finanziario, nominando una task force interna per combattere l’evasione.

I due dirigenti sono stati già scelti da tempo dalla sindaca e attendono solo il completamento dell’iter burocratico per salire la scalinata di Palazzo di Città. Si tratta di Camillo Valitutti, manager dell’Asl che ricoprirà l’incarico di dirigente del settore affari generali, e di Ivonne De Notaris, architetto della Provincia di Salerno che sarà a capo dell’ufficio urbanistica. A loro si aggiungerà lo slot destinato al responsabile dello staff sindacale, prenotato da Adriana Esposito. L’unico in dubbio, ma solo per cavilli burocratici, sembra essere Valitutti. Il manager, infatti, dovrebbe andare in pensione. Al suo posto, la prima cittadina sta valutando altre figure. La conferma è giunta direttamente dalla sindaca Francese: «A breve riceveremo una riposta dal ministero dell’Interno. Ho avuto modo di parlarne con il presidente della Regione Vincenzo De Luca e con il vice Fulvio Bonavitacola. Vorrei l’architetto De Notaris all’ufficio urbanistica e per completare l’iter burocratico ne discuterò presto con Giuseppe Canfora, presidente della Provincia di Salerno, ente dove tuttora lavora De Notaris. Suddivideremo anche il servizio tributi e quello finanziario, mentre il settore degli affari generali sarà rafforzato e avrà un proprio dirigente dopo anni di reggenza ad interim. Rinforzeremo pure il servizio informatica per dare maggiore trasparenza al Comune».

Ci saranno anche altre assunzioni, ma la sindaca vuole procedere per gradi. Al Comune dovrebbero giungere, direttamente dalla Prefettura di Salerno, altri due tecnici che opereranno nel settore tecnico e in quello finanziario, affiancando gli attuali dirigenti. A novembre cambierà anche il comandante della polizia municipale, con il pensionamento di Giorgio Cerruti. Si va verso una soluzione interna, con Gerardo Iuliano che tornerà a ricoprire il ruolo di comandante dopo la breve esperienza nello stesso ruolo durante l’amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Santomauro. Cambieranno ufficio anche molti dipendenti. Si parla di una totale rivoluzione, che coinvolgerà circa un centinaio di poltrone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button