Politica

Battipaglia, amministrazione Francese salvata dall’opposizione

BATTIPAGLIA. La maggioranza di Cecilia Francese è stata salvata dalle assenza dell’opposizione in Consiglio comunale.

Ieri sera, infatti, si è regolarmente riunito il civico consesso che ha visto l’approvazione del bilancio della F. F. Pignatelli, il piano di razionalizzazione delle partecipate e il bilancio consolidato.

E dopo lo strappo di lunedì scorso, ieri mattina, i pattisti hanno incontrato il sindaco Cecilia Francese e al termine dell’incontro lo stesso sindaco si è detta soddisfatta: “La nostra amministrazione comunale è impegnata, in queste ore, nell’approvazione del bilancio consolidato.

Dopo il voto in consiglio – ha detto la prima cittadina – aprirà una nuova fase per la nostra maggioranza e per l’amministrazione, con un confronto serio con tutti coloro che hanno consentito la vittoria alle elezioni amministrative.”.

Restava, pero’, il dubbio sull’esito del Consiglio comunale.

Quando, poi, ieri sera il presidente del Consiglio Franco Falcone ha avviato la conta c’è stato il colpo di scena.

All’appello ha risposto tutta la maggioranza, fatta eccezione per gli otto pattisti, ma a sorpresa sono risultati assenti anche quattro membri dell’opposizione Luisa Liguori, Luigi D’Acampora, Alessio Cairone ed Egidio Mirra.

Un’assenza clamorosa, poiché coi loro voti i dissidenti della maggioranza avrebbero potuto far naufragare l’approvazione del bilancio consolidato.

“Prendiamo atto delle assenza della maggioranza e prendiamo atto anche delle assenze dell’opposizione” si è limitato a dire Gerardo Motta.

Così, già ieri sera, i pattisti si sono riuniti d’urgenza e il portavoce Roberto Cappuccio ha dichiarato: “Abbiamo preso atto dell’apertura della Sindaca nei nostri confronti – ha detto, come riporta Il Mattino – da domani inizierà una nuova fase, una fase di confronto politico e da questo tavolo usciranno le indicazioni, pure quelle relative alla Giunta.”.

 

Articoli correlati

Back to top button