Cronaca

Battipaglia, anche studenti ebolitani dicono no al compostaggio

BATTIPAGLIA. Anche gli ebolitani al fianco dei battipagliesi per dire NO al sito di compostaggio.

“Due città un solo obiettivo, difendiamo la Piana del Sele” è questo lo slogan di una delegazione ebolitana che oggi si è unita al corteo di Battipaglia per dire NO al sito di compostaggio.

Più di 100 i ragazzi ebolitani provenienti dal liceo scientifico Gallotta, liceo classico Perito, l’istrituto industriale e agrario.

Gli studenti per l’intera durata sono stati affiancati dai consiglieri comunali Conte e Petrone.

Ma non sono mancati gli inconvenienti.

Partiti con l’intento di un corteo pacifico in tutela del territorio, come si intende dallo slogan, i ragazzi sono stati bloccati nel proseguire il corteo dagli ultras della Battipagliese che hanno tentato di convogliarli verso stazione ferroviaria per creare disagio.

I rappresentanti d’istituto si sono opposti con fermezza nonostante la pressione degli scioperanti estremisti, per evitare che la situazione degenerasse hanno deciso di interrompere la loro protesta visto che, il corteo pacifico era ormai lontano.

Essendosi fatto tardi i ragazzi hanno tentato un rientro con i bus ma sono stati impossibilitati dallo sciopero.

I consiglieri comunali, che hanno affiancato gli studenti per l’intera durata del corteo, si sono attivati rivolgendosi a delle ditte di privati che li hanno riportai ad eboli permettendo così anche ai pendolari di rientrare in tempo per le coincidenze.

Articoli correlati

Back to top button