Cronaca

Attira una bambina con il cane e la violenta: shock a Battipaglia

Bambina violentata da 66enne, shock a Battipaglia. La violenza si è consumata nel rione Turco nell'ottobre del 2021

Shock a Battipaglia dove una bambina sarebbe stata violentata da un uomo di 66 anni. Quest’ultimo è finito in carcere: negli hard disk del pc sequestrato, gli inquirenti hanno trovato filmati pedopornografici definiti “disturbanti” dal gip del tribunale di Salerno che ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare richiesta dal pm come riportato dall’edizione odierna del quotidiano La Città.

Bambina violentata da 66enne, shock a Battipaglia

La violenza si è consumata nel rione Turco, dove una bambina di 11 anni è finita tra le grinfie di un 66enne. La bambina, ogni giorni, accompagna la sorella minore a scuola, non lontano da casa. Il 9 ottobre del 2021 ha incontrato il 66enne, in giro con un cane. Dieci giorni dopo, l’uomo avrebbe invitato le due bambine nel suo laboratorio per dar da mangiare al cane. La sorella maggiore ha acconsentito, attratta dal cucciolo. Una volta all’interno, il 66enne avrebbe tirato a sé la bambina.

“Quanto sei carina, quanto sei bella”, la bambina resta ferma, spaventata. Il 66enne le abbassa la mascherina: “Quanto sei bella… non mi vuoi dare un bacetto?”. Si avvicina ulteriormente e le dà un bacio con la lingua. La bambina cerca di liberarsi, ma senza riuscirci. A quel punto, l’uomo la ribacia e fa scivolare la mano sulle parti intime della ragazzina, senza toglierle i vestiti. Poi le permette d’andare via.

La piccola scappa in lacrime e – una volta a casa – racconta tutto alla madre che si reca dai carabinieri per denunciare l’accaduto. Il 5 novembre, delegati dal pm, perquisiscono la casa ed il laboratorio del 66enne: sequestrano i suoi pc e viene fuori di tutto. L’uomo era già stato condannato per fatti analoghi, ma remoti.

Articoli correlati

Back to top button