Politica

Battipaglia, bando pubblico per capostaff. Ma la sindaca ha già scelto

BATTIPAGLIA. Sarà Adriana Esposito a ricoprire il ruolo di capo staff della sindaca Cecilia Francese. Ruolo che già riveste dall’insediamento della prima cittadina a Palazzo di Città, lo scorso mese di giugno, dopo aver contribuito alla sua vittoria in campagna elettorale, quando ricopriva il ruolo di coordinatrice politica.

Prima di procedere all’assunzione di Esposito, per effetto delle deroghe concesse al blocco delle assunzioni da parte del Ministero dell’Interno e solo alle amministrazioni sciolti per infiltrazioni camorristiche, la sindaca Francese ha dovuto divulgare un avviso pubblico, invitando coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti ad inviare le candidature. Il ruolo del capo staff potrebbe rappresentare un’ambizione per diverse persone, giacché si tratta di una poltrona da 37.427 euro l’anno, che comprendono 8.254 euro di oneri e 2.327 euro di Irap. Al netto, si tratta di oltre duemila euro al mese. Il contratto, a tempo determinato, avrebbe durata pari al mandato elettivo della sindaca Francese ed in nessun caso potrà trasformarsi in un rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

La selezione, però, non avverrà in base ad un concorso vero e proprio. Sarà la sindaca Francese a scegliere chi assumere, in base ad una individuazione effettuata “intuitu personae” sulla base dei curricula professionali presentati da coloro che, in possesso dei requisiti richiesti, abbiano manifestato interesse all’assunzione. Quali sono i requisiti? Cittadinanza italiana, maggiore età, non aver riportato condanne penali o provvedimenti di interdizione dai pubblici uffici, idoneità fisica e soprattutto un diploma di laurea (magistrale, specialistica o vecchio ordinamento) in materie umanistiche.

Tutte caratteristiche in possesso di Adriana Esposito. Che difficilmente sarà scalzata da altre scelte, soprattutto sulla base delle modalità di selezione che opererà l’amministrazione comunale. Le domande di partecipazione al concorso dovranno pervenire entro il 12 dicembre. La valutazione della sindaca, che individuerà i candidati da invitare al colloquio, sarà ad insindacabile suo giudizio.

Articoli correlati

Back to top button