Politica

Battipaglia, Cecilia Francese ha in mano Forza Italia

BATTIPAGLIA. Cecilia Francese ha in mano il gruppo di Forza Italia a Battipaglia. I forzisti, che sabato scorso non hanno preso parte al tavolo del centrodestra organizzato da Carmine Pagano all’hotel Palace, non hanno alcuna intenzione di stringere accordi con Fratelli d’Italia. In particolare per i ben noti attriti dei vertici provinciali e regionali di Forza Italia con la figura dell’onorevole Edmondo Cirielli.

Forza Italia ha preferito prendere parte ad una riunione organizzata giovedì scorso presso la sede del movimento civico Etica per il Buon Governo, in piazza Aldo Moro. A cui hanno partecipato, oltre a Cecilia Francese ed ai fedelissimi di Etica, il commissario cittadino di Forza Italia Raffaele Francese, l’ex capogruppo consiliare di Fi Giuseppe Provenza, il dirigente provinciale dei giovani forzisti Giuseppe Salvatore, il sindaco di Montecorvino Pugliano Domenico Di Giorgio.

I presenti avrebbero manifestato l’opportunità di entrare nella coalizione della Francese, fatta salva la valutazione degli organi provinciali. D’altra parte, i potentati di Forza Italia non hanno mai fatto mistero di guardare con particolare interesse alla figura della guida di Etica.

Stretto un primo accordo verbale, restano da saldare alcuni dettagli. In primo luogo, bisognerà capire se il gruppo di Forza Italia avrà a disposizione il simbolo da affiancare alla lista di Etica e ad un’altra lista civica per comporre la coalizione che sosterrà la candidatura a sindaco di Cecilia Francese. Inoltre, l’aspirante primo cittadino avrebbe espressamente chiesto la possibilità di valutare autonomamente ogni singola richiesta di candidatura al consiglio anche all’interno della lista di Forza Italia, con l’eventualità di inserire personaggi provenienti da altre esperienze politiche.

Nella lista di Forza Italia troverebbero spazio i già citati Provenza e Salvatore, Franco Falcone, ma anche Vito Lupo e Valerio Longo, che potrebbero abbandonare Fernando Zara, soprattutto se non dovesse essere lui il candidato sindaco della coalizione di centrodestra.

Nel gruppo di Etica, invece, sarebbero confermati molti degli aspiranti consiglieri che hanno corso con Cecilia Francese alle amministrative del 2009. La terza lista, invece, sarebbe stata già composta nel corso della stagione estiva, ma il nome ed i referenti resteranno top secret fino all’ufficializzazione dell’accordo. Che dovrebbe giungere entro la prima settimana di ottobre.

Sul fronte del centrodestra, mentre proveranno a trovare un’intesa i vari Carmine Pagano (Fratelli d’Italia), Fernando Zara (Nuovo Psi e Rivoluzione Cristiana) e Romeo Leo (Udeur), continuano la loro campagna elettorale Vincenzo Inverso ed Ugo Tozzi.

Con quest’ultimo potrebbero schierarsi Michele Gioia, nonostante la recente nomina a portavoce locale di Fratelli d’Italia, ed Angelo Cappelli, che sembra ormai fuori dall’orbita dell’Udc dopo aver sostenuto nell’ultimo consiglio comunale l’ex sindaco Giovanni Santomauro.

Non sta a guardare il Partito Democratico, che dovrà sostanzialmente scegliere tra Pietro Ciotti (che sarà comunque candidato con le sue civiche) ed il segretario provinciale Nicola Landolfi. Nella speranza di trovare un accordo senza passare per delle primarie che lascerebbero inevitabili strascichi e spaccature.

Anche sul fronte del centrosinistra potrebbe creare delle scosse politiche la figura di Cecilia Francese. È in programma, infatti, un incontro tra la Francese ed il Pd, a cui sarà presente anche il consigliere provinciale e sindaco di Bellizzi Mimmo Volpe.

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button