Politica

Battipaglia, comitato contro il compostaggio al Comune non viene ricevuto dall'amministrazione

Battipaglia, comitato contro il compostaggio al Comune non viene ricevuto dall’amministrazione


BATTIPAGLIA. Dopo aver presentato due esposti e chiesto l’intervento della Procura e dell’Antimafia per un presunto disastro ambientale a Battipaglia, il comitato “Non vogliamo il sito di compostaggio a Battipaglia” si è presentato questa mattina in Comune. L’intenzione della delegazione, guidata dalla portavoce Stefania Battista e da Umberto D’Aniello, era di aver un confronto con la sindaca Cecilia Francese e l’assessore Stefania Vecchio. In un giorno, d’altra parte, dedicato proprio al ricevimento in Comune. Una sola la richiesta del comitato all’amministrazione comunale: è stato presentato il ricorso al Capo dello Stato contro la realizzazione dell’impianto di compostaggio a Battipaglia?

L’incontro, nonostante una lunga trattativa e persino qualche chiamata con un megafono davanti al portone del Comune, non c’è stato.



L’area è stata presidiata dalla Polizia municipale e, successivamente, da una pattuglia della Polizia del commissariato di Battipaglia.

Nel corso delle trattative, la segreteria del Comune aveva dapprima proposto un incontro a porte chiuse tra una rappresentanza del comitato ed alcuni dipendenti comunali (senza la stampa), successivamente ha proposto di incontrare due persone per volta.

I membri del comitato, stanchi di aspettare ed avendo ricevuto notizie circa la presunta assenza della sindaca Francese in Comune, hanno deciso di andare via.

Le parole di Stefania Battista

«Vogliamo sapere se il ricorso al Capo dello Stato contro la realizzazione dell’impianto di compostaggio a Battipaglia si stato fatto o meno del Comune – ha spiegato Stefania Battista – noi non vogliamo le dimissioni dell’amministrazione comunale, ma la città sia realmente amministrata.



Deve essere fatto un ricorso al Capo dello Stato contro l’impianto di compostaggio a Battipaglia, per tutelare i cittadini e chiedere la bonifica di discariche e siti di stoccaggio sul territorio cittadino. Siamo venuti al Comune per chiedere delucidazioni e chiarimenti, ma non ci sono stati concessi. Il comitato ha raggiunto in modo pacifico il Comune in un giorno di ricevimento. Ci siamo messi tutti in fila per chiedere informazioni, ma siamo stati invitati a salire senza la presenza dei giornalisti ed abbiamo rifiutato».

E Battista avverte: «la prossima volta la manifestazione non sarà pacifica…».




I video

 


 

 


 

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button