Politica

Battipaglia, il Comune torna in possesso dei terreni a Taverna

BATTIPAGLIA. Terreni a Taverna, da oltre trent’anni di proprietà del Comune, tornano in possesso dell’Ente. Si tratta di 11 ettari di terreno situati alle spalle della scuola Sandro Penna, e confiscati alla camorra. Questa mattina, l’ingegnere Pasquale Angione, insieme con il dirigente del settore avvocatura dell’Ente, Giuseppe Lullo e la sindaca Cecilia Francese hanno preso parte alla “consegna delle chiavi”.

Terreni che da anni sarebbero dovuti essere di proprietà del Comune ma, per una serie di vicende giudiziarie, erano finiti in mano a privati, tra cui anche l’imprenditore Antonio Campione. Dopo 27 anni di cause, con una sentenza pubblicata 15 giorni fa, i terreni – erroneamente finiti tra i beni confiscati – sono stati restituiti al Comune.

«Un po’ di respiro per la nostra Amministrazione, in un periodo delicato per le casse del Comune. Abbiamo diverse idee su come sfruttare questa area, e la zona di Taverna va valutata in ottica Puc. Rottamare vuol dire ricostruire in maniera decente. Dobbiamo riqualificare quest’area con un quartiere modello “housing sociale” o magari tramite un concorso di idee, vedremo» ha dichiarato la sindaca Cecilia Francese.

 

Articoli correlati

Back to top button