Battipaglia, consigliera assente per Erasmus

BATTIPAGLIA. Dovrebbe svolgere il ruolo di consigliera comunale di maggioranza, in quanto eletta nella lista Cecilia Francese Sindaco con 144 voti, ma Ada Caso è in Norvegia. La 22enne studentessa è stata inserita nel progetto Erasmus e da oltre un mese non ha la possibilità, per ovvie ragioni legate alla distanza e agli impegni previsti dalla […]

BATTIPAGLIA. Dovrebbe svolgere il ruolo di consigliera comunale di maggioranza, in quanto eletta nella lista Cecilia Francese Sindaco con 144 voti, ma Ada Caso è in Norvegia. La 22enne studentessa è stata inserita nel progetto Erasmus e da oltre un mese non ha la possibilità, per ovvie ragioni legate alla distanza e agli impegni previsti dalla didattica, di seguire l’attività politica e amministrativa della città.

Nonostante abbia saltato diverse riunioni del consiglio comunale e delle commissioni consiliari permanenti, nessun consigliere ha sollevato una mozione di decadenza in quanto Caso sarebbe assente giustificata. Come stabilito dal Testo unico degli enti locali e come insegna la storia recente battipagliese, un consigliere comunale assente a tre sedute consiliari consecutive rischia di dover affrontare nella stessa assise un processo di decadenza dal ruolo.

Una vicenda simile interessò, nel 2010 i consiglieri Ivan Corrado e Antonio Terribile. I quali, presentando idonee giustificazioni, rimasero al loro posto. Per Ada Caso l’unica giustificazione è la partecipazione al progetto Erasmus, ma nessun consigliere ha finora sollevato il problema. La studentessa dovrebbe tornare per l’inizio di dicembre.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG