CronacaPolitica

Battipaglia, elezioni comunali: candidati a confronto tra alleanze e veti

BATTIPAGLIA. Dieci candidati a sindaco pronti a darsi battaglia per conquistare il Palazzo. Da questa settimana, la campagna elettorale entrerà nel vivo. Inizierà la stagione dei comizi, dei tour nei quartieri, dei palchi e – come di frequente accade – degli attacchi. Almeno per chi ha completato il momento delle scelte. Nel centrosinistra e nel M5S si deve ancora definire il quadro delle candidature a sindaco.

Il Pd chiuderà la partita entro questa settimana. I Cinque Stelle rischiano di non essere presenti alle amministrative se i due gruppi non troveranno una sintesi. Sicuri di una candidatura a sindaco sono: Ugo Tozzi, Vincenzo Inverso, Cecilia Francese, Pietro Ciotti, Enrico Lanaro, Peppe D’Elia, Paolo Rocca Comite Mascambruno, Gerardo Motta, Riccardo Maria Cersosimo, Guglielmo Marchetta. Esclusi dalla lista, che potrebbe ulteriormente alleggerirsi, Fernando Zara e Nicola Oddati.

L’ex sindaco è vicino a raggiungere il fratello, Carlo, nella coalizione che sostiene la Francese. Oddati, invece, sarà capolista del Pd (nel gruppo di Lanaro) dopo aver raggiunto un accordo, sabato scorso, col segretario provinciale Landolfi. Andrà avanti con le proprie forze Ciotti. Dopo aver rotto definitivamente il patto delle primarie, l’ex sindacalista sarà in campo con le sue tre liste civiche Decidiamo Democraticamente, Battipaglia da Cambiare e Costruire Futuro. Lanaro, raccolta l’adesione di Oddati, potrà dire finalmente concluso il burrascoso post primarie. Per il veterinario sarà il momento di costruire il programma elettorale, ma anche di capire come gestire il rapporto con l’ex sindaco Alfredo Liguori che vorrebbe candidare alcuni ex consiglieri comunali. Andando contro le regole stabilite da Lanaro, che non vuole ex membri dell’amministrazione Santomauro nelle sue liste.

Si nutre di nuove adesioni la campagna elettorale di Inverso. Che dopo aver ottenuto il simbolo Ncd ed aver incassato l’appoggio di qualche dissidente di Forza Italia, ha raggiunto un accordo con Pierdomenico Di Benedetto. Lo stesso che, per conto di Polis Sa, aveva partecipato fino a qualche mese fa ai tavoli del centrosinistra. Da sabato, Inverso inizierà il tour nei quartieri insieme ai candidati al consiglio che saranno nelle sue tre liste #perunnnuovoinizio, I Love Btp e Battipaglia Popolare/ Ncd. La Francese sarà sostenuta da Forza Italia ed Etica. L’ex consigliere comunale lavora da tre anni a questa campagna elettorale e finora ha tenuto diversi incontri pubblici. Ma ora deve fare i conti con la disgregazione di Forza Italia.

Malgrado i proclami sull’unità del commissario cittadino di Fi, Giuseppe Provenza, la realtà vede esponenti forzisti divisi tra più candidati a sindaco. Hanno già abbandonato gli ex consiglieri comunali Enrico Tucci (da Lanaro) e Renato Vicinanza (con Tozzi), l’ex responsabile dei giovani di Forza Italia Giuseppe Salvatore (Lanaro), l’ex responsabile del movimento femminile di Fi Stefania Greco (da Inverso). Con Fratelli d’Italia e quattro liste civiche, Ugo Tozzi sta raccogliendo adesioni dalla società civile ed anche dai dissidenti di partiti – come Forza Italia – che non approvano le scelte dei partiti di appartenenza. Questa settimana, l’ex presidente del consiglio comunale avvierà incontri nei quartieri. Con cinque liste civiche e la speranza di giungere a sette, Motta sta portando avanti una campagna elettorale silenziosa.

Pochissimi interventi, nessuna intervista (escluse quelle pubblicitarie), per evitare forse domande scomode sui rapporti col centrosinistra, sulle voci circa una suo intervento alle primarie del Pd, sui compagni d’avventura che sostengono De Luca, ma saranno avversari del centrosinistra. I comizi e gli appuntamenti pubblici consentiranno di conoscere meglio anche i progetti elettorali di D’Elia, che ha presentato due civiche di supporto, di Riccardo Maria Cersosimo con il movimento cristiano “Sulla tua parola”, di Paolo Rocca Comite Mascambruno che sta costruendo la lista Battipaglia Viva, di Guglielmo Marchetta per Noi con Salvini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button