Politica

Battipaglia, il Comune ha un debito di 420mila euro dal 1982

BATTIPAGLIA. Il Comune di Battipaglia dovrà versare 420mila euro nelle casse della S.I.I.S. S.p.a per una vicenda risalente al 1982. Il Comune aveva richiesto alla società in questione di mettere a disposizione un fabbricato di loro proprietà per la sistemazione provvisoria di famiglie indigenti, riuscendo ad ottenere un riscontro positivo. Un contratto di comodato gratuito con obbligo di restituire il bene al termine del contratto (tre mesi).

Quell’immobile viene occupato abusivamente. Per il Comune quegli occupanti «sono persone diverse da quelle originariamente immesse dall’Ente».Ma come tesi, si dimostra una bolla di sapone. L’immobile viene abbattuto nel 2003, ma già nel 2001 nasce un contenzioso tra la S.I.I.S. ed il Comune che finisce in tribunale. Il Tribunale, in persona del Giudice Giovanna Pacificamente condanna il Comune di Battipaglia all’immediato rilascio dell’immobile oltre che al risarcimento di 420mila euro di danni per il mancato godimento del bene e per i danni patiti dall’immobile di proprietà della S.I.I.S.

http://www.comune.battipaglia.sa.it/spider/files/4f584204-8e33-424d-aa1d-21b37e6333f1/13-%20DBF%20-%20SIIS.PDF

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button