Cronaca

Battipaglia, in arrivo due auto a noleggio per la Polizia Municipale

BATTIPAGLIA. Al Comando della Polizia Municipale di Battipaglia sono in arrivo due nuove auto a noleggio per una spesa complessiva di 126 mila euro.

Per la Polizia Municipale in arrivo due nuove auto a noleggio

Il Comando di Polizia Locale di Battipaglia ottiene il via libera per il noleggio di due vetture e una spesa complessiva di 126mila euro. Le auto in questione sono tre Fiat Tipo 1.3 Multijet da 95 cavalli e due Fiat Panda 0.9 da 85 cavalli. Per la prima il contratto di noleggio con la società LeasePlan, che ha una convenzione con il Comune di Battipaglia, prevede un costo di 25mila euro e rotti per il noleggio e quasi 500 euro per gli optional mentre nel caso della Panda siamo a 23mila euro di noleggio e 800 e rotti di optional.

In entrambi i casi il noleggio ha una durata di 60 mesi. I soldi per l’operazione arrivano dai proventi delle multe per infrazioni al codice della strada, una cui parte viene annualmente destinata proprio a tali operazioni. Le somme appostate ammontano a 50mila euro per il 2017 e 80mila euro per il 2018. A ciò va aggiunto il fatto che l’amministrazione comunale negli ultimi mesi è stata costretta a dismettere diverse autovetture perché ormai non più in condizione di essere utilizzate.

Ma perché la scelta del noleggio? Per una serie di motivi che l’amministrazione elenca nella determina dirigenziale di autorizzazione all’acquisto: suddivisione dei costi per l’acquisizione degli autoveicoli nei bilanci degli anni di durata dei contratti di noleggio e conseguentemente differisce nel tempo l’impegno finanziario dell’Amministrazione; esternalizzazione della gestione completa delle autovetture acquisite in noleggio con evidente riduzione dei costi relativi al personale destinato alle operazioni amministrative conseguenti alle manutenzioni ordinarie e straordinarie dei mezzi, al pagamento delle tasse di proprietà e dei premi di assicurazione e della gestione di eventuali incidenti che dovessero occorrere ai mezzi stessi; annullamento dei costi della gestione della procedura di acquisizione e quelli relativi ai pagamenti di tasse e premi assicurativi in quanto tutti compresi nel canone; conoscenza certa della spesa annuale per l’utilizzo delle autovetture; trasferimento al proprietario del rischio di perimento del bene; disponibilità di veicoli a bassa anzianità e elevata efficienza.


Le Cronache

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button