Battipaglia, mancano le cassette per i contatori: slitta l'apertura della "Penna"

BATTIPAGLIA. Il nuovo edificio che ospiterà la scuola “Penna” di Battipaglia, nel rione Taverna, non aprirà i battenti con l’inizio dell’anno scolastico, fissato per giovedì 15 settembre. La consegna sarebbe stata fissata per il mese di dicembre. Malgrado la struttura sia stata completata nei tempi prestabiliti, resta il nodo dell’energia elettrica. Nei giorni scorsi, l’Enel ha […]

BATTIPAGLIA. Il nuovo edificio che ospiterà la scuola “Penna” di Battipaglia, nel rione Taverna, non aprirà i battenti con l’inizio dell’anno scolastico, fissato per giovedì 15 settembre. La consegna sarebbe stata fissata per il mese di dicembre. Malgrado la struttura sia stata completata nei tempi prestabiliti, resta il nodo dell’energia elettrica. Nei giorni scorsi, l’Enel ha fatto pervenire al Comune una comunicazione circa alcuni lavori straordinari da eseguire prima di allacciare l’energia elettrica. In sostanza, l’ente dovrebbe acquistare le cassette per i contatori, da trasferire con successivo atto all’Enel, che poi darebbe seguito alla richiesta di allaccio. Facile a dirsi, meno a farsi, giacché ci sono tempi tecnici da rispettare e precisi iter burocratici per acquistare gli alloggi dei contatori.

L’amministrazione sperava di riuscire a completare l’intero percorso prima dell’inizio dell’anno scolastico, ma non sarà così. Come estrema possibilità, il Comune avrebbe voluto utilizzare l’energia elettrica prodotta dai generatori utilizzati dalle ditte che operano sul cantiere della scuola, ossia Terralavoro Costruzioni ed Alter Costruzioni, ma anche in questo caso ci sarebbero intoppi burocratici legati soprattutto alla sicurezza della scuola. Perciò l’inaugurazione della nuova scuola “Penna” con l’inizio dell’anno scolastico resta un’ipotesi improbabile. D’altra parte, sui siti del Comune e dell’istituto “Penna” non sono presenti comunicazioni sull’inaugurazione della nuova struttura del rione Taverna. Ed i tempi potrebbero essere anche molto più lunghi rispetto alle aspirazioni comunali. La dirigente scolastica della “Penna”,Rossana Santacroce, nel tradizione saluto di inizio anno scolastico pubblicato sul sito dell’istituto, afferma che «è doveroso riconoscere all’amministrazione comunale l’aver edificato una nuova prestigiosa sede per il nostro istituto, frutto di un ambizioso progetto di valorizzazione e recupero del territorio. Si resta in attesa della formale consegna della nuova struttura che probabilmente sarà operativa nel prossimo mese di dicembre».

TAG