Battipaglia, Osservatorio e Consulta Ambiente: parla l’assessore Vicinanza

coronavirus-battipaglia-sospesi-riscossioni

L'assessore all'ambiente, Carolina Vicinanza, parla in merito all'attività della seconda commissione relativa al regolamento sulla consulta ambientale

BATTIPAGLIA. L’assessore all’ambiente, Carolina Vicinanza, risponde alle provocazioni in merito all’attività della seconda commissione relativa al regolamento legato alla consulta ambientale.

Critiche e voci sul regolamente della Consulta Ambientale: l’assessore Vicinanza risponde alle provocazioni

“È bene mettere ordine rispetto all’attività della seconda commissione relativa al regolamento sulla consulta ambientale. C’è un’unica proposta che è quella dell’amministrazione che ha accolto le osservazioni sviluppatesi nel dibattito. Smentisco ricostruzioni fantasiose su esiti positivi di proposte altrui, ma la volontà di fare polemica a tutti i costi senza leggere attentamente cosa avevamo proposto in commissione. Ringrazio chi all’interno delle associazioni, invece ha avuto uno spirito propositivo. Questa amministrazione si è da sempre caratterizzata per l’apertura totale nei confronti dei cittadini e di coloro che hanno apportato un contributo positivo, polemico, qualche volta, ma costruttivo. Lontani da ogni chiacchiera siamo certi di aver presentato un regolamento che in maniera equilibrata tenesse insieme esigenze di carattere tecnico con la necessità di partecipazione, si è agito perché il tutto fosse disciplinato da regole serie, perché il confronto democratico ha bisogno di regole. Non abbiamo fatto distinzioni tra associazioni iscritte all’albo o meno, riconosciamo che ha espressione chi opera effettivamente sul territorio, è ovvio che l’organismo va guidato in maniera seria. Ogni cosa non può diventare oggetto di propaganda anche perché la risposta seria deve essere data ai cittadini. Ricordiamo che è la prima volta che un’amministrazione comunale disciplina la costituzione della consulta e dell’osservatorio”.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG