Cronaca

Battipaglia – Protezione Civile, Guardie ed Ispettori Ambientali: riorganizzato il servizio

BATTIPAGLIA. Sarà riorganizzato il servizio di vigilanza sul territorio da parte delle Guardie Ambientali, degli Ispettori Ambientali e della Protezione Civile. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Cecilia Francese nel corso di un incontro, avvenuto venerdì mattina a Palazzo Di Città, con i responsabili delle Guardie Ambientali, Ispettori Ambientali e Protezione Civile. A portare avanti il progetto è il vicesindaco Ugo Tozzi che ha discusso a lungo le problematiche che afferiscono al servizio di controllo ambientale sul territorio.

«Siamo molto attenti a questo servizio – ha detto Ugo Tozzi -. Per questo motivo, rispetto alle indicazioni che vogliamo dare in questo settore, dobbiamo riorganizzare il servizio dando maggiore possibilità alle Guardie Ambientali, agli Ispettori e alla Protezione Civile di intervenire efficacemente contro la cattiva educazione di abbandonare i rifiuti in strada».

Il servizio delle Guardie Ambientali è organizzato sotto la regia della Protezione Civile con un capitolo di spesa gestito dall’Ufficio Ambiente del Comune. Le Guardie Ambientali lamentano ancora il mancato pagamento dei rimborsi previsti (circa 100 euro mensili). Anche per questa vicenda c’è stato l’impegno dell’amministrazione, attraverso il vicesindaco Ugo Tozzi, per verificare la situazione.

Resta il punto fermo di dare più mezzi e chiedere un maggiore impegno degli operatori sul territorio che attualmente effettuano, senza mezzi, un servizio di tre ore giornaliere su quindici turni impiegando circa 15 unità per le Guardie Ambientali, altre 15 unità sono costituite dagli Ispettori Ambientali che fino a questo momento effettuavano un servizio in piena autonomia.

“Per dare maggiore possibilità di intervento sul territorio  – continua il vicesindaco Ugo Tozzi -. Abbiamo stabilito che il servizio sarà svolto con un mezzo della Protezione Civile con a bordo una unità della Protezione Civile con due Ispettori e Guardie Ambientali. Nelle more di trovare nuove risorse, abbiamo chiesto uno sforzo maggiore per aumentare le ore dei controlli sul territorio. C’è anche necessità di una sede per permettere i controlli sulle buste di spazzatura abbandonate in strada e per questo stiamo pensando di affidare ai volontari i locali alle spalle della ex scuola elementare De Amicis”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button