Cronaca

Shock a Battipaglia, ragazza aggredita in strada: aveva graffi e lividi

“Una ragazza, mia paziente, è stata aggredita in strada con l’intento di essere stuprata: aveva graffi e lividi”, è il racconto shock di quanto avvenuto a Battipaglia. A denunciare il grave episodio è stato Pino Cuozzo, capogruppo consiliare di “Liberali e solidali”. Lo riporta l’odierna edizione de La Città.

“Una ragazza aggredita in strada”, shock a Battipaglia

Una mia paziente ha subito un tentativo di violenza sessuale“, comincia così il racconto terrificante di Pino Cuozzo, capogruppo consiliare di “Liberali e solidali”. Un episodio agghiacciante, come stesso il medico lo ha definito.

La violenza è avvenuta nella serata di ieri, 11 gennaio, nel corso della riunione del consiglio comunale della città. “Aveva lividi e graffi – ha proseguito – l’ho curata in studio. Il bruto l’ha aggredita in una strada buia, una delle tante della città: è ora che l’amministrazione civica intervenga”.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button