Battipaglia: ragazzo di Bellizzi discriminato perché autistico

Un 26enne di Bellizzi è stato vittima di discriminazione mentre si trovava a Battipaglia in quanto "autistico".

BATTIPAGLIA. Discriminato perché autistico, 26enne di Bellizzi mortificato a Battipaglia da una società sempre più tossica nei confronti del prossimo. A darne notizia VoceLiberaNews.

Nel 21esimo secolo nonostante tutte le meraviglie a nostra disposizione la società sembra sempre più vicina ad un ritorno all’età della pietra. La prova: quanto accaduto a Kabir Cosimo Stabile, ragazzo di 26 anni che soffre di alcuni problemi d’autismo.

Il ragazzo, che soffre anche di retticolite ulcerosa grave, si trovava presso Piazza della Madonnina quando ha avuto improvvisamente necessità di usare i servizi igienici. Si è quindi rivolto ad alcuni bar nella zona, nei quali è anche conosciuto in quanto assiduo frequentatore.

Nonostante la richiesta, al ragazzo è stata negata la possibilità di usare il WC, previe scuse come “è rotto” o “occupato” o anche “fuori servizio”.

Kabir, stremato e mortificato, non è riuscito ad impedire che il suo problema si manifestasse, sporcandosi. I genitori lo hanno ritrovato vicino un albero in piazza, immobile e con aria mortificata. Adesso i genitori si dichiarano pronti a rivolgersi al comando della Polizia locale battipagliese ed ai mezzi stampa per ottenere giustizia.

Vi è infatti la gravità del diniego all’utilizzo del bagno in un locale pubblico.

TAG