Politica

Battipaglia, record di straordinari ad Alba srl. Il sindaco: «Riduceteli»

BATTIPAGLIA. Il sindaco Cecilia Francese striglia i dipendenti della municipalizzata Alba e chiede all’amministratore della società, Luigi Giampaolino, di ridurre ulteriormente i costi di gestione, in particolare quelli che riguardano gli straordinari ai lavoratori. «Tutti i dipendenti sono chiamati ad onorare il posto di lavoro che occupano, ancor più quando ai cittadini a cui viene chiesto di pagare le tasse viene meno il lavoro e ogni certezza sul futuro – afferma il primo cittadino – Riteniamo che 500mila euro di straordinari all’anno siano costi eccessivi che pesano sul cittadino, soprattutto quando per rendere efficiente il servizio basterebbe impiegare al meglio l’orario di lavoro ordinario.

In particolare, quando risultano superiori alla media i giorni di assenza per malattia usufruiti dai lavoratori nell’arco dell’anno. Questa amministrazione non chiede sacrifici ai lavoratori, ma comportamenti responsabili per rispetto ai contribuenti». Fa sapere il sindaco che «stiamo valutando una rivisitazione del contratto con Alba, ribassando il costo dei servizi, ed un piano di rilancio aziendale, con una ipotesi di completamento del ciclo della selezione e commercializzazione delle frazioni differenziate, del sistema della tassazione, per restituire al cittadino parte dei vantaggi. I dipendenti devono sfatare il sentore popolare che li vede additati come scarsamente produttivi e privilegiati».

Circa l’ipotesi di cessione ai privati, la sindaca Francese afferma che «i privati sarebbero in grado di garantire un costo del servizio più basso di quello offerto da Alba di almeno il 20 per cento. Se si ridurrà del 25 per cento il costo del servizio, nessuno potrà mai pensare di privatizzare. Il destino di Alba è in mano agli stessi dipendenti».

Articoli correlati

Back to top button