Battipaglia, Salvatore subentra a Lanaro e rafforza la maggioranza

BATTIPAGLIA. Questo pomeriggio, alle 17.30, si riunirà il primo consiglio comunale dopo la morte di Enrico Lanaro. La maggioranza non ha accolto l’istanza dell’opposizione di spostare l’assise alla seconda convocazione, già fissata per il 28 dicembre, alla stessa ora. E come primo argomento all’ordine del giorno ci sarà proprio la surroga di Lanaro con il primo […]

BATTIPAGLIA. Questo pomeriggio, alle 17.30, si riunirà il primo consiglio comunale dopo la morte di Enrico Lanaro. La maggioranza non ha accolto l’istanza dell’opposizione di spostare l’assise alla seconda convocazione, già fissata per il 28 dicembre, alla stessa ora. E come primo argomento all’ordine del giorno ci sarà proprio la surroga di Lanaro con il primo dei non eletti nella lista Movimento Pro Battipaglia, ossia Giuseppe Salvatore. Il quale non siederà tra i banchi dell’opposizione, ma transiterà in maggioranza.

Salvatore, 24 anni, è rappresentante di Giovani in Movimento, che sta già collaborando con l’amministrazione comunale a diverse iniziative, tra cui il nuovo regolamento del Forum dei Giovani. L’ex coordinatore cittadino e provinciale dei giovani di Forza Italia, membro del direttivo del partito fino a qualche mese prima delle elezioni, sarà alla prima esperienza in Consiglio. Oltre alla surroga, sono ben 18 i punti all’ordine del giorno, compresa l’approvazione dei verbali della seduta precedente e le comunicazioni.

Sono otto i debiti fuori bilancio da riconoscere, per circa 700mila euro, oltre ad una variazione al bilancio di previsione. Inserite in calendario anche il conferimento della cittadinanza onoraria al regista Luca Miniero e al cardinale Kurt Koch, una mozione per riportare a Battipaglia un carro armato americano risalente alla seconda guerra mondiale ritrovato nei fondali del litorale battipagliese nel 1998, l’intitolazione di una strada a Giorgio Almirante, una modifica del regolamento sul funzionamento del consiglio comunale e la presa d’atto di destinazione al Comune di un immobile confiscato.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG