Battipaglia, sgravi delle sanzioni per cittadini morosi: ecco il piano di agevolazione

BATTIPAGLIA. Questa mattina, alle ore 12.30, si è svolta la conferenza stampa annunciata nei giorni scorsi dall’Amministrazione Francese. Al tavolo erano presenti la sindaca, l’assessore Laura Toriello, la segretaria generale Brunella Asfaldo e l’assessore Gabriella Catarozzo. Due importanti novità sono emerse a seguite della conferenza stampa: il piano di agevolazione delle entrate degli Enti Locali […]

BATTIPAGLIA. Questa mattina, alle ore 12.30, si è svolta la conferenza stampa annunciata nei giorni scorsi dall’Amministrazione Francese. Al tavolo erano presenti la sindaca, l’assessore Laura Toriello, la segretaria generale Brunella Asfaldo e l’assessore Gabriella Catarozzo. Due importanti novità sono emerse a seguite della conferenza stampa: il piano di agevolazione delle entrate degli Enti Locali ed il piano anti-corruzione.

«Prima di lasciare la parola alla segretaria e agli assessori, chiedo di pubblicizzare due cose di notevole importanza che abbiamo portato in consiglio: il regolamento per l’agevolazione delle entrate degli Enti Locali ed il piano anti-corruzione. È la prima volta che la città si dota di questi atti, altro chiaro segno che stiamo uscendo dall’immobilismo delle precedenti amministrazioni e dei commissari. Abbiamo deciso questa manovra per venire incontro ai cittadini morosi nei confronti del Comune. Quegli imprenditori che non sono in regola con alcuni pagamenti come l’Ici, la Tarsu o la Cosap. Inoltre abbiamo il regolamento delle commissioni per modificare lo statuto del consiglio ed istituire la figura del garante. Chi si è chiesto perché ancora non fosse stato istituito, risponde che in sette mesi non è possibile stravolgere il Comune» ha dichiarato Cecilia Francese.

L’assessore al Bilancio e Commercio, Gabriella Catarozzo, ha chiosato sul regolamento agevolato per le entrate: «è un regolamento che permette ai cittadini a cui sono state fatte ingiunzioni, relativamente al periodo che va dal 2000 al 2016, di chiedere delle agevolazioni su tasse come Ici, Tarsu o Cosap. Il beneficio è lo sgravo delle sanzioni che possono andare dal 30% al 100% dell’impresa. È importante, però, sottolineare che la domanda va presentata entro il 31 marzo. Sarà possibile rateizzare il debito (massimo 15 rate) senza bisogno di garanzie, quindi nessuna ipoteca o fideiussione».

L’assessore Toriello ha sottolineato come «questi due atti sono concreti e a favore dei cittadini. Sul piano anti-corruzione abbiamo trovato misure concrete, la giunta ha saputo recepire le nostre indicazioni. È un piano che si fonda sulla trasparenza e sulla legalità in modo da snellire l’efficienza della macchina amministrativa». La segretaria generale, Brunella Asfaldo, ha concluso dicendo: «è un programma che prevede delle azioni specifiche. Tutto verrà monitorato. Sul sito online sarà disponibile una casella di posta del responsabile anti-corruzione in modo da creare continuità tra il Palazzo e i cittadini. Ciò che vogliamo evitare è che l’amministrazione subisca deviazioni. Ci sarà una mappatura di tutti processi, un registro pubblico per le richieste di accesso agli atti. Ci sono pervenute due proposte per il piano anti-corruzione, ed è per questo che voglio ringraziare le due associazioni che le hanno inoltrate: “Coscienza sociale” e “Cittadinanza attiva”».

TAG