Politica

Il piano di Visconti per Battipaglia: “Città da trasformare, per noi domani è già tardi”

Il programma del candidato sindaco di Battipaglia Antonio Visconti presentato in una conferenza stampa

È stata presentata la candidatura di Antonio Visconti a sindaco di Battipaglia in vista delle prossime elezioni comunali 2021. Presentazione avvenuta nel corso di una conferenza stampa fortemente voluta dai sostenitori dell’attuale Presidente del Consorzio Asi.

Diversi i temi trattati, dal programma elettorale ai progetti che la colazione sostenuta – tra gli altri – da Pd, Italia Viva e Psi – ha in mente per la città della Piana del Sele in vista delle elezioni in programma per il prossimo autunno.

Battipaglia, il programma del candidato sindaco Antonio Visconti

“La coalizione ha dato prova di grande unità” ha esordito il candidato sindaco Antonio Visconti, presentando la sua squadra e sottolineando l’importanza del centro della Piana del Sele: “Battipaglia è la seconda città più grande della provincia di Salerno oltre che centro economico più importante per posizione e impatto demografico. Sono elemento che la pongono come protagonista di una serie di percorsi. Da troppo tempo Battipaglia è assente dalla scena politica, è un gigante abbandonato”.

Una coalizione folta e unita: “Tante forze politiche che hanno esperienza e concretezza, hanno deciso di uscire dagli indugi di una politica politicante, che troppo spesso cerca il ‘meno peggio'” ha spiegato Visconti, aggiungendo che l’intenzione della sua candidatura è quella di offrire alla città un progetto chiaro con uomini e donne di Battipaglia, uniti da contenuti condivisi tra cui i valori sociali, ambientali, civici e dello sviluppo economico”.

La crescita di Battipaglia

“Voglio ringraziare chi ha posto l’amore per la città e lo sviluppo collettivo alle questioni di parte, è stato proprio questo l’elemento di collante. Purtroppo ereditiamo una situazione pesante, una città sporca, più vicina ad una periferia che alla seconda città della provincia” ha proseguito ViscontiPer questo motivo abbiamo un programma profondo che passa per agricoltura, zona costiera, alta velocità, snodo ferroviario. Apriamo una conferenza a tutte le forze sane ed impegnate civicamente della città, nell’interesse di Battipaglia”.

“Queste elezioni saranno un momento di passaggio per decidere se restare nella situazione attuale, quella degli ultimi 27 anni, accettando che le cose tutto sommato vanno bene, oppure decidere di voltare pagina, individuando una nuova classe dirigente ma che non rinnega l’esperienza con un approccio che punti alla ricostruzione di un tessuto lacerato. La coalizione ha dato un grande messaggio di riformismo e progressismo, mettendosi da subito al servizio dei cittadini. Siamo tutte persone che vengono dal mondo del fare, del lavoro, dal mondo sindacale. Per noi domani è già tardi, occorre individuare le priorità e attrezzarsi per conoscere i problemi ed essere in grado di affrontarli”.

“Bisogna trasformare la città – ha concluso Visconti – Dobbiamo darle una funzione logistica e turistica, ricucendo anche le ferite ambientali. Non c’è tempo per le chiacchiere, è giunto il momento di individuare problemi e soluzioni per ridare un futuro alla città”.



La candidatura di Antonio Visconti a Battipaglia

Diversi sono i partiti politici e le sigle che sosterranno la candidatura di Visconti, riconoscendo in lui una figura dotata del profilo umano e politico e delle competenze tecniche necessari a ridare serenità e slancio alla città di Battipaglia nel prossimo quinquennio. Prenderanno parte alla presentazione i rappresentati dei movimenti: PD, Italia ViVa, PSI, Campania Libera, Noi Campani, UDC, Centro Democratico, Liberali e Solidali, LAV – Lavoro Ambiente Vivibilità, Più Europa.

Articoli correlati

Back to top button