Cronaca

Battipaglia, stalking ai vicini. Ora rischia due anni

BATTIPAGLIA. Stalking ai vicini, rischia due anni di carcere. Dal 2006 al 2011 avrebbe perseguitato due famiglie dello stesso condominio. Ieri, il Pm Polito, ha chiesto per Rosina Grippo una condanna a due anni di pena per i reati di stalking, molestie e lesioni personali.

Nella vicenda, come rivela La Città, sarebbero coinvolti anche i figli dei condomini che l’hanno denunciata.

Secondo la ricostruzione fornita in tribunale, la donna aveva iniziato con il gettare sui loro balconi di tutto: acqua sporca, noccioli di frutta, chewingum, perfino un vaso con all’interno una pianta. Nel capo d’imputazione si parla di volgarità e offese pesanti a ogni incontro, di telefonate moleste a qualsiasi ora, di appostamenti per impedire la frequentazione di mansarde e locali condominiali, persino di due telecamere che la donna avrebbe utilizzato per carpire immagini della vita privata dei vicini.

Una vera e propria ossessione sfociata in un’aggressione avvenuta nel 2011. Oltre alla richiesta di condanna anche il risarcimento del danno nei confronti delle famiglie.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button