Cronaca

Battipaglia, l’ira degli ambientalisti: “Vogliono stoccare i rifiuti nello Stir”

Battipaglia, scoppia la polemica dopo che l’Ente d’Ambito per la gestione dei rifiuti salernitani aveva annunciato la richiesta di soppressione dell‘impianto di compostaggio. Gli ambientalisti battipagliesi puntano il dito contro la delibera «Atto di indirizzo per l’eliminazione dal Piano d’Ambito all’Ato Salerno della previsione relativa alla realizzazione di un impianto di compostaggio presso lo Stir di Battipaglia» approvata nei giorni scorsi dal Consiglio d’Ambito presieduto dal presidente Giovanni Coscia.

Rifiuti stoccati nell’ex Stir, l’ira degli ambientalisti

Nel documento si legge che «l’area del Tmb di Battipaglia (l’ex Stir) denomina MVA, presso cui è attualmente prevista la realizzazione dell’impianto di compostaggio, potrebbe essere utilizzata anche per aumentare la capacità di stoccaggio a servizio del Tmb nei periodi di manutenzione del Tmv di Acerra, ottemperando così alle richieste della Regione e scongiurando l’ulteriore ricorso a forme di gestione emergenziale dei rifiuti».  L’Ente d’Ambito chiede alla Regione di annullare la realizzazione dell’impianto di compostaggio, però, suggerisce di adibire lo spazio in cui questo sarebbe dovuto sorgere allo stoccaggio dei rifiuti nelle settimane in cui il termovalorizzatore di Acerra viene sottoposto alla manutenzione ordinaria e straordinaria.

Articoli correlati

Back to top button