Battipaglia, strepitoso successo per il Gala lirico di beneficenza del tenore Napoletano/ FOTO

Strepitoso successo per il Gala di Beneficenza organizzato a Battipaglia dal tenore Francesco Napoletano

BATTIPAGLIA. Strepitoso successo per il Gala lirico di beneficenza organizzato, a Battipaglia, dal tenore Francesco Napoletano. Circa 500 gli spettatori che nonostante il freddo polare erano presenti domenica scorsa al Palaschiavo di Battipaglia per assistere all’evento organizzato da Napoletano con la Partnership dell’Asd Ciclo Radio Eventi di Lucio Rossomando ed il Patrocinio del Comune di Battipaglia e della Camera di Commercio di Salerno. Coinvolte oltre 100 maestranze, molte delle quali hanno partecipato a titolo gratuito. Nel corso della serata sono stati raccolti 3000€ che nei prossimi giorni verranno distribuiti tra la Casa Famiglia (Una casa per la vita), la Caritas della Parrocchia S. Teresa, la Mensa dei Poveri, e le Associazioni Onlus Addis Laboratorio H, Arcobaleno Marco Iagulli, Voloalto, Centro Aiuto alla Vita e Linea Amica.
Durante il Gala è intervenuta la dottoressa Ada Ferrara, Commissario Straordinario del Comune di Battipaglia, che ha dichiarato di essere emozionata dopo l’apertura con l’Inno di Mameli «perché rievoca sentimenti di speranza, amicizia e solidarietà”; quindi ha elogiato gli organizzatori ed i musicisti per il messaggio di solidarietà e di amore che hanno voluto dare a tutta la cittadinanza attraverso la cultura e la musica… una cittadinanza che si stringe intorno alle tante associazioni Onlus che aiutano la parte meno fortunata della nostra collettività… una collettività che sta trovando la propria identità, partecipando con entusiasmo a queste manifestazioni sempre più prestate al sociale… una collettività che ha trovato passione non solo nel Natale delle manifestazioni esteriori ma anche in questi gesti altamente simbolici di solidarietà». Quindi ha concluso augurandosi che «la solidarietà a favore della comunità meno fortunata, quella che meno può godere della serenità del Natale, possa costituire il collante di una società ritrovata che spera nel futuro per ritrovare sempre più le proprie radici». E’ stata la volta poi di don Fernando Lupo (Parrocchia S. Teresa del B. G.) che ha ringraziato e si è complimentato con i ragazzi-organizzatori perché «vivono di altruismo». Il suo intervento ha abbracciato più aspetti: dalla richiesta di silenzio e preghiera per i naufraghi intrappolati nel traghetto bruciante nell’Adriatico, alla sua esperienza in Congo dove grazie al contributo parrocchiale si sono riusciti a realizzare aule scolastiche ed allacciamento idrico; con fierezza ha riferito che 4 milioni e mezzo di italiani sono dediti al volontariato, ed ha sottolineato che gli stessi organizzatori del Gala, con il coro parrocchiale, si autotassano per sostenere una bambina brasiliana. Prima di congedarsi e di augurare buon anno, riconducendosi alla quotidianità, ha fatto notare che per esempio nelle riunioni condominiali spesso si parla di cose futili e non delle problematiche che affliggono i propri vicini di casa.
Preceduta dall’intrattenimento al pianoforte di 6 allievi del direttore artistico, Giuseppe Adinolfi, Brendon Alfano, Alessandra Casillo, Lorenza D’Oria, Emanuel De Nigris, Angelo Pellegrino, e dall’apertura con l’Inno di Mameli, la prima parte dello spettacolo è stata in forma semiscenica grazie alle scenografie curate dal geometra Mario Di Muro, coadiuvato da Franco Di Lascio, ed agli splendidi costumi d’epoca. Si sono alternati i 3 solisti (tenore Francesco Napoletano, baritono Saverio Sangiacomo e soprano Teresa Del Mastro) nella rappresentazione della Tosca di G. Puccini (in occasione dei 90 anni dalla morte del suo compositore), interpretando rispettivamente Recondita Armonia, Te Deum (che ha visto la partecipazione di un Coro creato per l’occasione unendo le Corali polifoniche delle parrocchie battipagliesi S. Teresa, S. Maria delle Grazie, S. Gregorio VII), Vissi d’arte, Io tenni la promessa, E lucevan le stelle. Fondamentali gli eleganti libretti di sala e le spiegazioni della presentatrice (e segretaria artistica) Laura Di Muro, che hanno fanno da collante perfetto per far apprendere la trama anche al pubblico che per la prima volta si è avvicinato alla lirica. Poi, grazie anche alle coreografie del Team Salerno (dei maestri Alessandro De Sio, Giuseppe Guarnieri, Antonietta Natella e Carmen Roselli) e della ballerina di danza classica dell’Accademia della Danza di Roma (Denise D’Arminio), l’Opera è mutata in vero e proprio spettacolo, con dei cavalli di battaglia operistici (La ci darem la mano, Non più andrai farfallone amoroso, Quando me’n vo), intervallati dal Valzer del Gattopardo, e terminati con il lungo applauso e la standing ovation per il tenore Francesco Napoletano dopo l’ esecuzione del Nessun dorma.
La seconda parte ha entusiasmato il pubblico con la Colonna sonora del film La vita è bella, Somewhere Over the raimbow, Caruso (interpretata al pianoforte dal tenore e dalla presentatrice), Bella dal Notre-Dame de Paris (con il cantante di musica leggera Diamante D’Oria e la ballerina Nancy D’Arminio), Fox della luna dal Paese dei campanelli, Non ti scordar di me, Un’amore così grande ed un coinvolgente medley di classici napoletani.
Prima di congedare il pubblico il Direttore Artistico ha ringraziato gli artisti, il pubblico e gli sponsor augurandosi di avere sempre collaborazione per proseguire su questo percorso che da tre anni cerca di portare la lirica in una città senza teatro sostenendo contemporaneamente le associazioni onlus battipagliesi, che hanno il compito di aiutare chi vive quotidianamente un disagio economico o di salute. E a tal proposito, con tangibile emozione, ha spostato l’attenzione sull’amico Emanuele Scifo, che con dignità di grande uomo continua a lottare per la vita: il pubblico in piedi con un lungo applauso ha abbracciato idealmente Emanuele che purtroppo non ha potuto partecipare alla serata (presenti i genitori).
Come da tradizione, per augurare buon anno a tutti e l’arrivederci alla Quarta Edizione, la serata si è conclusa con la Marcia di Radetzky con l’Orchestra Armoniche Sintonie, diretta dal brillante Maestro Luca Gaeta, e la sfilata delle hostess, degli stewards, del Direttore e del Segretario di Produzione (Raffaele Casillo ed Antonio Napoletano) e di tutti gli artisti intervenuti.

[Best_Wordpress_Gallery id=”77″ gal_title=”Battipaglia, strepitoso successo per il Gala lirico di beneficenza del tenore Napoletano”]

TAG