Battipaglia, tavolata italiana senza muri: è la prima iniziativa del genere in Italia

tavolata-italiana-senza-muri-battipaglia

Tavolata italiana senza muri in Piazza Petrone a Battipaglia. L'Italia si siede a tavola nei luoghi simbolo delle città e delle cittadine italiane

Tavolata italiana senza muri in Piazza Petrone a Battipaglia. L’Italia si siede a tavola nei luoghi simbolo delle città e delle cittadine italiane per ribadire che nel nostro Paese nessuno è escluso.

Tavolata italiana senza muri, l’iniziativa a Battipaglia

È Battipaglia è una delle prime città d’Italia ad aver aderito all’iniziativa che già da questa prima edizione si annuncia di grande successo.

Grazie alla pronta adesione e al lavoro di organizzazione degli scout del M.A.S.C.I. (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani) Comunità Battipaglia 2 d’intesa con il M.A.S.C.I. Regione Campania Battipaglia 2 e con il patrocinio della Città di Battipaglia – Medaglia d’argento al Merito Civile, cui si stanno entusiasticamente aggiungendo altre associazioni.

L’iniziativa

Dopo la “prima” realizzata lo scorso 20 ottobre a Roma in via della Conciliazione, per l’edizione nazionale, in programma sabato 15 giugno 2019, saranno 25 le città che contemporaneamente, alle 12.00, siederanno in un’unica immensa tavolata con le stesse modalità organizzative ed un obiettivo comune: quello di sottolineare che non tutti i cittadini sono dalla parte del razzismo e dell’esclusione, ma che, al contrario, molti sono a favore del dialogo e della solidarietà con chi ha meno e con chi cerca lontano dalla propria patria una possibilità di vita migliore.

Le città che aderiscono

Le venticinque tavolate saranno allestite in luoghi simbolo delle città partecipanti, come è stata appunto via della Conciliazione a Roma.

A Battipaglia gli scout del MASCI hanno scelto piazza Petrone, “la piazza delle comprese e del Santuario”, che quest’anno ha ancora maggior valenza simbolica, ricorrendo il bicentenario dell’inizio ufficiale del culto della Madonna della Speranza, a pochi giorni dall’apertura dell’anno Santo straordinario, dedicato a questa significativa ricorrenza.

Il programma

Il programma prevede:

  • ore 11.00 accoglienza e registrazione dei commensali
  • ore 11.30 saluti di benvenuto
  • ore 12.00 pranzo

 

TAG