Cronaca
Trending

Lo spettro del bullismo dietro il tentato suicidio della 13enne a Battipaglia | Proseguono le indagini

Tentato suicidio a Battipaglia, dietro il gesto della ragazza di 13 c'è l'ombra del bullismo. Proseguono le indagini dei carabinieri

C’è lo spettro del bullismo dietro il tentato suicidio della ragazzina di soli 13 anni a Battipaglia. La vicenda che ha scosso tutta la comunità è avvenuta lo scorso 30 settembre presso la scuola media dell’istituto comprensivo Salvemini.

Tentato suicidio a Battipaglia, c’è l’ombra del bullismo

Dissidi tra compagni di scuola e amici. Potrebbe essere questo il motivo che ha indotto la ragazza, battipagliese 13enne, a gettarsi da una finestra della scuola media. Lo racconta l’odierna edizione de Il Mattino. La ragazzina dopo un volo di quasi 10 metri, ha urtato violentemente sull’asfalto. La giovane è stata medicata prima all’ospedale di Battipaglia, i cui medici hanno disposto il trasferimento al Santobono di Napoli. La 13enne è in prognosi riservata, sotto osservazione, ma non è in pericolo di vita.

La ricostruzione dei fatti

I carabinieri di Battipaglia sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e risalire all’origine del tentativo di suicidio. Stando ad una prima ricostruzione dei militari, la 13enne sarebbe uscita dall’aula con compagni e professori, salvo rientrarvi quando l’istituto si era ormai svuotato.

Le indagini

Le indagini sono coordinate dai magistrati del Tribunale dei Minori di Salerno e nelle prossime ore, dovranno nominare una squadra di periti e psicologi per ascoltare la ragazza, ricostruire l’episodio e individuare i motivi che hanno spinto la ragazzina a compiere il gesto estremo. Nelle ultime ore sono stati ascoltati i docenti. La 13enne ha un profitto scolastico sufficiente ed è introversa sono particolari appresi dagli inquirenti che valutano anche l’ipotesi che si possa trattare di un caso di bullismo.

Articoli correlati

Back to top button