Politica

Battipaglia, viabilità e parcheggi: entro 30 giorni importanti cambiamenti in città

BATTIPAGLIA. Questa mattina, alle ore 12, nella sala conferenze del Comune di Battipaglia, si è svolta una conferenza stampa sulla viabilità ed i parcheggi. La sindaca Cecilia Francese e l’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Provenza hanno annunciato importanti cambiamenti che dovrebbero divenire effettivi nel giro di un mese.

«Tenevamo molto ad ovviare la questione parcometri. Abbiamo valutato un un affidamento esterno o diretto ma, prima, bisognava creare un ufficio apposito e il personale da impiegare affinché tutto possa funzionare bene. Abbiamo pensato alla possibilità di un gratta e sosta, ma anche ad abbonamenti annuali per i residenti in modo da evitare di pagare la sosta ad orari. Ci sarà una diversificazione dalla periferia al centro per quanto riguarda la tariffa oraria. L’altro giorno è stata approvata la delibera in giunta. Ora c’è bisogno dei tempi necessari, considerando anche la drammatica situazione economica in cui versa il Comune» ha spiegato la Francese.

Più dettagliato l’intervento dell’assessore Provenza: «Sosta a pagamento e ripristino dei parcometri sono i due aspetti su cui lavorare per migliorare la questione parcheggi. I cittadini avranno la possibilità di pagare con vari sistemi (gratta e sosta, app, moneta, bancomat). Col gruppo consiliare di Forza Italia ed i dipendenti dell’ufficio tecnico abbiamo riscontrato le criticità, le abbiamo approfondito e proposto soluzioni. Ci sono diversi parcometri a Battipaglia vandalizzati e dovranno essere ripristinati completamente, altri solo parzialmente e altri ancora sono funzionanti.

Da uno studio certosino sull’effettiva carenza di parcheggi sono emersi numeri imbarazzanti: ci sono oltre 100 parcheggi per carico e scarico merci, utilizzati dai proprietari di alcuni negozi come veri e propri parcheggi per tutta la giornata, ed oltre 300 posti riservati ai disabili. Questo fa chiaramente pensare a qualche furbetto del cartellino. Una situazione figlia della mala politica che concedeva questi posti. Abbiamo deciso, confrontandoci con le associazioni del territorio, che l’orario per carico e scarico merci sarà: 7-9.30 e 14-17. Altra questione delicata è il flusso continuo di pedoni da via Amendola a via Mazzini. Sarà istituito un semaforo pedonale tra piazza Madonnina e via Mazzini, uno strumento che esiste già in tutte le città. Il traffico si ingarbuglia anche per le traverse di via Mazzini (via Buozzi e via Solferino) che cambieranno senso di marcia. Conseguentemente anche via Gonzaga e via Cernaia cambieranno. Entro trenta giorni saranno resi effettivi questi cambiamenti. Stiamo lavorando anche ad una seconda uscita autostradale. Abbiamo incontrato l’Anas per il Terminal bus. Sulla questione allagamenti siamo pronti ad avviare una convenzione col Consorzio per ottenere dei finanziamenti e risolvere questo problema. Infine, per quanto riguarda il rudere di via Vanvitelli, i condomini hanno chiesto di abbatterlo autonomamente. Sarà contattata una ditta specializzata che in questi giorni procederà all’abbattimento».

16777005_10212234843050306_45183827_o 16763429_10212234842930303_1481108252_o 16804819_10212234842850301_1605620452_o 16810612_10212234843130308_370979362_o



Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button