Cronaca

Bimbo morì per una crisi respiratoria: rinviata a giudizio la pediatra

Un bimbo di 4 anni  di Campagna morì a causa di una crisi respiratoria. È stata rinviata a giudizio la pediatra. Dovrà rispondere di omicidio colposo.

Bimbo morì per una crisi respiratoria

Morì a causa di una crisi respiratoria. Dovrà rispondere ora di omicidio colposo, così come vuole il decreto del Gup Perrotta del Tribunale di Salerno.  I genitori del piccolo, la cui madre è originaria di Monte San Giacomo, sono stati ammessi parte civile.

I fatti

Il piccolo perse la vita a causa di una forte crisi respiratoria, mentre il padre lo stava portando al pronto soccorso di Eboli. Inutili i tentativi di rianimarlo. La mattina del malore, la madre era sola in casa mentre il piccolo si stava sentendo male. Telefonò alla pediatra, che secondo le accuse, diede delle indicazioni telefoniche alla madre. Le condizioni peggiorarono nel pomeriggio, così i genitori decisero di portarlo in ospedale.

La denuncia

La coppia decise così di denunciare quanto accaduto e la Procura della Repubblica di Salerno dispose il sequestro della salma e l’autopsia.

Articoli correlati

Back to top button