Cronaca

Blitz ad Ascea, 16 indagati per il concorso dei vigili urbani

ASCEA. 16 indagati per il concorso dei vigili urbani indetto lo scorso anno dal Comune di Ascea. Ieri mattina i carabinieri di Vallo della Lucania hanno effettuato diverse perquisizioni domiciliari. Gli inquirenti sono andati nelle abitazioni degli indagati e negli uffici comunali di Ascea. Anche la dimora del primo cittadino D’Angiolillo è stata perquisita. Il sindaco sarebbe indagato per abuso d’ufficio.

Ciociano, è indagato in concorso con gli altri componenti della commissione – Marianna Vecchio, Raffaella Di Bello e Aniello De Luca – per abuso d’ufficio e falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici. Solo per Ciociano c’è anche l’accusa di rifiuto di atti d’ufficio. Il responsabile del settore Cultura e Personale del Comune, Lino Puglia, è invece indagato per favoreggiamento personale. Gli accertamenti sono ancora in corso e le prime indiscrezioni parlerebbero di documenti inediti, decisivi per le indagini.

Articoli correlati

Back to top button