Cronaca

Blitz antidroga, confermati arresti per La Rocca e i suoi complici

SARNO. Il Tribunale del Riesame conferma tutto l’impianto accusatorio per l’associazione finalizzata allo spaccio di droga a Sarno che portò ad 11 arresti 2 domiciliari e l’interdizione per un poliziotto, sul quale però i giudici hanno rinviato la decisione.

Confermati gli arresti

Restano ristretti in carcere Nicola La Rocca, latitante dopo essere stato condannato in via definitiva per un precedente per omicidio commesso in età minore, il padre Francesco Paolo La Rocca, Francesco Soriente, Carlo Albero, Antonio D’Angelo, Domenico Sirica Imparato, Giovanni Stellato, Angelo Giudice, Marco Viscardi e Gaetano Litrico. Ai domiciliari restano Domenico Sirica e Antonio Commesso.

L’unica decisione valutata diversamente dal Riesame è quella per l’accusa di associazione finalizzata allo spaccio, caduta per Gaetano Peluso. Per l’ispettore di polizia Giovanni Corrado i giudici si sono riservati. Per lui una misura interdittiva, perchè avrebbe fornito informazioni di carattere investigativo ad alcuni dei soggetti coinvolti, è indagato per rivelazione del segreto d’ufficio e favoreggiamento personale.

L’inchiesta

L’inchiesta è condotta dal Pm Montemurro oltre al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti è stata contestata la detenzione illegale e porto abusivo in luogo pubblico di armi da fuoco, estorsione e riciclaggio Le indagini videro il loro sviluppo a seguito di una perquisizione con contestuale arresto di uno degli indagati, nel 2016.

In quell’occasione, gli inquirenti rinvennero un fucile da guerra Ak/47, una pistola semiautomatica calibro 9×18, un centinaio di grammi di cocaina, 274 di marijuana e oltre 5 chili di hashish. Poi i controlli si estero su altri soggetti, come La Rocca, individuato come il capo dell’associazione che agiva prevalentemente a Sarno.


Fonte: Cronache

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button