"Bobcat" Odjer, uno dei migliori talenti ghanesi: una risorsa per i granata

SALERNITANA. Moses Odjer, il “ragazzotto” di origini ghanesi classe ’96, conosciuto ai tanti con il nome da battaglia “Bobcat” (la lince), è il classico calciatore operaio che a centrocampo fa la differenza. Odjer è forte ed esplosivo, efficiente nei contrasti e altrettanto utile negli spostamenti senza palla, rappresenta senza ombra di dubbio, una risorsa preziosa […]

SALERNITANA. Moses Odjer, il “ragazzotto” di origini ghanesi classe ’96, conosciuto ai tanti con il nome da battaglia “Bobcat” (la lince), è il classico calciatore operaio che a centrocampo fa la differenza. Odjer è forte ed esplosivo, efficiente nei contrasti e altrettanto utile negli spostamenti senza palla, rappresenta senza ombra di dubbio, una risorsa preziosa per mister Bollini.

Stando a quanto riporta il quindicinale “Orange”, dotato di un baricentro basso che favorisce le sue partite di “sacrificio” durante l’andamento delle stagioni, Odjer fa della corsa una delle sue caratteristiche migliori. Approdato nel campionato cadetto durante la stagione 2014, grazie ad un Catania che allora militava della seconda serie della piramide calcistica italiana, Odjer passò alla Salernitana con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto. La società del Capoluogo, vedendo le enormi qualità fisiche e tecniche di “Bobcat”, decise di riscattarlo, facendolo così divenire un titolare fisso in mezzo al campo.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG