Economia

Bollette: da luglio aumenti per l’elettricità, ecco come risparmiare

I mesi passati sono stati molto particolari, va detto, fatto sta che almeno sul fronte delle bollette si è assistito ad un netto calo delle tariffe. Tuttavia questa tendenza positiva sembra essersi interrotta con l’arrivo dell’estate e, in particolare, con l’inizio di luglio.

Vediamo l’andamento delle tariffe e alcuni consigli per risparmiare nella vita quotidiana e affrontare al meglio i mesi più caldi dell’anno.

Aumenti in bolletta: +3,3% per l’elettricità, i dati Arera

Ad analizzare l’andamento dei costi e ad anticipare eventuali rincari è l’Arera, ovvero l’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente che comunica periodicamente gli aggiornamenti tariffari. L’ultimo risale appunto a pochi giorni fa e porta con sé una notizia che non piacerà a molte famiglie italiane, dato che per l’elettricità è previsto un lieve rincaro di circa il 3,3%.

Il motivo alla base di questa crescita delle tariffe è l’aumento dei costi di dispacciamento, ovvero quelle tariffe per il funzionamento e l’equilibrio del sistema che aumentano nei periodi in cui il consumo si abbassa ed è necessaria una movimentazione degli impianti nel mercato per il dispacciamento.

Per quanto riguarda le forniture del gas, al contrario, si può tirare un sospiro di sollievo: l’Arera ha comunicato un calo delle tariffe del 6,7%.

 

I consigli per risparmiare: attenzione all’aria condizionata

Una recente indagine svolta dall’Università Ca’ Foscari di Venezia ha fatto emergere come la crisi climatica possa far arrivare a spendere fino al 42% in più per i consumi energetici. Questo aumento è dovuto in particolar modo all’utilizzo dei condizionatori in estate.

Oggi, dunque, è importante prestare molta attenzione alle proprie abitudini di consumo e al piano tariffario sottoscritto. Il mercato libero mette infatti a disposizione alcune offerte luce e gas insieme, come quelle proposte da Acea Energia ad esempio, che permettono di risparmiare su entrambe le componenti e di ridurre i costi in bolletta.

Al contempo, però, bisogna anche prestare molta attenzione ai dispositivi che si hanno in casa. Va infatti detto che gli elettrodomestici con un indice di efficienza energetica alto permettono di risparmiare notevolmente sui consumi. Inoltre se si prende in esame il condizionatore, bisogna anche calcolare con cura la potenza necessaria per raffrescare l’ambiente e scegliere di conseguenza il condizionatore più adatto in base alla potenza espressa in BTU.

I condizionatori moderni consentono anche di impostare dei timer d’accensione, così che possano essere programmati per entrare in funzione nelle ore più calde del giorno, evitando al contrario sprechi quando non c’è un reale bisogno. È fondamentale, infine, seguire la corretta manutenzione dei climatizzatori, sia per una questione d’igiene che di risparmio: una macchina controllata con regolarità ha infatti delle performance energetiche migliori.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto