Cronaca

Battipaglia, si avvicina il bomba day: protocollo per mettere al sicuro gli animali

Bomba Battipaglia, anche gli animali al sicuro. A partire dalle ore 5 di domenica 8 settembre, la città di Battipaglia dovrà essere evacuata per il disinnesco di un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale.

Bomba a Battipaglia, gli animali

Giornate di apprensione in città, tanta la preoccupazione di 36.500 cittadini che dovranno lasciare le proprie case, e molti sono i proprietari di animali domestici in difficoltà che cercavano da giorni luoghi in cui sistemare i propri animali.

Nel raccogliere, quindi, le esigenze rappresentate da alcuni cittadini il Comune ha sottoscritto un specifico accordo di collaborazione, a titolo completamente gratuito, con l’Associazione D.P.A. – Difesa Protezione Animali Onlus, volto all’accoglienza degli animali di affezione tenuti da famiglie residenti nella “zona rossa”, accoglienza che si protrarrà, ovviamente a titolo completamente gratuito per i cittadini interessati, per tutta la durata delle operazioni di disinnesco e bonifica dell’ordigno inesploso.

Una prima area verrà attrezzata per i cani all’interno dell’Istituto Alberghiero “E. Ferrari” mentre i gatti, necessitanti di una gestione diversa, verranno ospitati da privati cittadini residenti fuori dalla zona rossa. Chiunque volesse offrire ospitalità o avesse bisogno di aiuto con i propri animali può contattare il numero: 366 1691383

I ringraziamenti

“Doveroso ringraziare il primo cittadino Cecilia Francese e l’Assessore Carolina Vicinanza, per l’interesse mostrato verso il benessere degli amici a 4 zampe e per la serenità dei loro proprietari. Non esiste infatti, al momento, una “protezione civile animali” nonostante le petizioni e le proposte di legge depositate – anche dal sottoscritto- nella precedente legislatura. È lo spirito di collaborazione dimostrato dal comune a gettare le basi per una società antispecista, dove i diritti di tutti gli esseri viventi vengono garantiti e rispettati. In sinergia con gli uomini della protezione civile riusciremo a limitare al minimo i disagi di questi giorni”- Conclude Paolo Bernini, Pres. Dpa- Difesa Protezione Animali Onlus.

Articoli correlati

Back to top button