Bomba a Battipaglia, piano di evacuazione: 500 agenti per la sicurezza

bomba-battipaglia

Domenica 8 settembre, 500 agenti per la sicurezza faranno svolgere le operazioni di evacuazione di gran parte di Battipaglia

Domenica 8 settembre, 500 agenti per la sicurezza faranno svolgere le operazioni di evacuazione di gran parte di Battipaglia quando dovrà essere disinnescata la bomba rinvenuta a Spineta quasi sei mesi fa.

Bomba a Battipaglia, il piano di evacuazione

L’imponente spiegamento di forze dell’ordine è necessario per bloccare le strade di accesso all’area interdetta, che resta di un raggio di 1.600 metri a partire dall’ordigno bellico, favorire le operazioni di evacuazione che riguardano circa 40.000 persone e garantire nell’area interdetta totale sicurezza controllando che nessuno sia rimasto nel «perimetro rosso» e che non ci siano malintenzionati pronti a mettere a segno furti nelle case e nelle altre strutture.

I dettagli

Ieri mattina alla Prefettura di Salerno si è svolta una riunione operativa per mettere a punto il piano di viabilità che prevede la chiusura dell’A2, l’autostrada del Mediterraneo che l’8 settembre sarà percorribile verso sud sino a Pontecagnano e in direzione nord sino ad Eboli. Chiuso anche il tratto battipagliese della statale 18 e i veicoli per oltrepassare Battipaglia saranno dirottati verso la Litoranea e l’Aversana.

TAG