Cronaca

Chiodi in strada per scoraggiare i cacciatori di fungi, polemica a Bracigliano

Bracigliano, chiodi in strada per chi va a caccia di funghi. La rabbia del sindaco Rescigno: “Un atto vile e vergognoso"

Chiodi in strada per “scoraggiare” chi va a caccia di funghi, scatta la polemica a Bracigliano. Prenderemo provvedimenti al più presto, attivandoci, con la collaborazione delle forze dell’ordine, per l’individuazione dei responsabili che l’altro giorno hanno disseminato chiodi sul fondo stradale delle vie di collegamento del nostro territorio, provocando la foratura degli pneumatici di diverse auto che si sono recate presso le zone montane per la ricerca di funghi o per fare una passeggiata”.

Risponde così il Sindaco di Bracigliano, Antonio Rescigno, all’appello lanciato da un utente attraverso i social network, nel quale ha giustamente lamentato il disagio di quello che può essere definito come un vero e proprio atto vandalico, posto in essere da ignoti, che in maniera del tutto ingiustificata, hanno mal pensato di conficcare chiodi nell’asfalto con l’intento di provocare la foratura degli pneumatici delle auto che percorrevano le arterie di collegamento lungo le quali erano stati piazzati.

Bracigliano, chiodi in strada per chi va a caccia di funghi

“Un atto vile e vergognoso – tuona Rescigno – che non è degno dell’onestà, rispettabilità e onorabilità dei cittadini di Bracigliano, i quali, in ogni occasione, mostrano una cura responsabile e attenta verso il proprio territorio. A seguito dell’allarme lanciato da un nostro concittadino, che ringrazio per la segnalazione, mi sono già messo in contatto con il comandante della Polizia Municipale e con altri agenti delle locali forze dell’ordine per avviare delle indagini al fine di risalire ai responsabili che hanno commesso questo scempio. Se dovessero essere individuati verranno applicate le dovute sanzioni nei confronti di questi incivili, che ripeto, rappresentano solo poche unità a fronte di una cittadinanza, che manifesta sempre il massimo rispetto e la massima cura per il territorio nel quale risiede”.

La condanna

L’intera Amministrazione Comunale condanna senza mezzi termini l’atto di inciviltà posto in essere e rivolge tutta la vicinanza e la solidarietà nei confronti dei soggetti che, purtroppo, sono stati danneggiati da questa “bravata”.

Nel complesso, questa vile forma di prepotenza e usurpazione territoriale ha comportato la foratura di almeno 2 pneumatici al passaggio di ogni auto. Le vittime, purtroppo, sono state costrette a lasciare le proprie auto sul posto in cui è avvenuto l’incidente dovuto per cause a loro non imputabili, costringendo a proseguire a piedi nella ricerca di soccorsi stradali

Articoli correlati

Back to top button