Salernitana

Serie A, la Salernitana esordirà a Bologna | Il calendario completo dei granata

Il calendario completo della Salernitana in Serie A: si parte a Bologna il 22 agosto. L'esordio dei granata al Dall'Ara

È stato svelato il calendario completo della Salernitana nel prossimo campionato di Serie A. I granata esordiranno nel weekend del 22 agosto allo stadio Dall’Ara di Bologna come svelato nel corso del sorteggio del calendario tenutosi oggi a Milano. La seconda giornata invece vedrà l’ippocampo ospitare il Venezia allo stadio Arechi.

Alla terza sfida tutta granata sul campo del Torino, poi doppio turno casalingo con Atalanta e Verona prima della trasferta sul campo del Sassuolo. Alla settima giornata invece arriverà il Genoa all’Arechi, il derby col Napoli si giocherà all’undicesima giornata, con il match d’andata allo stadio Arechi.

Il calendario completo della Salernitana in Serie A

Di seguito il calendario completo della Salernitana nel prossimo campionato di Serie A

  1. Bologna – Salernitana
  2. Salernitana – Roma
  3.  Torino – Salernitana
  4. Salernitana – Atalanta
  5. Salernitana – Hellas Verona
  6. Sassuolo – Salernitana
  7. Salernitana – Genoa
  8. Spezia- Salernitana
  9. Salernitana – Empoli
  10. Venezia – Salernitana
  11. Salernitana – Napoli
  12. Lazio – Salernitana
  13. Salernitana – Sampdoria
  14. Cagliari – Salernitana
  15. Salernitana – Juventus
  16. Milan – Salernitana
  17. Fiorentina – Salernitana
  18. Salernitana – Inter
  19. Udinese – Salernitana
  20.  Salernitana – Venezia
  21. Hellas Verona – Salernitana
  22. Salernitana – Lazio
  23. Napoli – Salernitana
  24. Salernitana – Spezia
  25. Genoa – Salernitana
  26. Salernitana – Milan
  27. Salernitana – Bologna
  28. Inter – Salernitana
  29. Salernitana – Sassuolo
  30. Juventus – Salernitana
  31. Salernitana – Torino
  32. Roma – Salernitana
  33. Sampdoria – Salernitana
  34. Salernitana – Fiorentina
  35. Atalanta – Salernitana
  36. Salernitana – Cagliari
  37. Empoli – Salernitana
  38. Salernitana – Udinese

IL CALENDARIO COMPLETO DELLA SERIE A TIM 2021/2022


Il calendario completo della Salernitana in Serie A: il commento del sindaco

“Esordio in trasferta a Bologna, debutto in casa contro la Roma. Comincia la Serie A nel giorno della compilazione del calendario. Siamo felicissimi ed emozionatissimi di di vedere la nostra Salernitana al cospetto della grandi del calcio italiano. Ogni partita sarà una grande battaglia sportiva per conquistare la permanenza in categoria. I lavori all’Arechi procedono bene e speriamo che le condizioni della pandemia ci permettano di aprirlo in sicurezza a tutti i tifosi granata. Il dodicesimo uomo sarà decisivo per la missione salvezza. Tutta la città sarà al fianco della squadra granata. Alla società il compito di allestire una formazione competitiva, al tecnico ed agli atleti di profondere il massimo impegno.F orza Salernitana, Macte Animo” ha commentato il sindaco Vincenzo Napoli.

I criteri utilizzati per il calendario di Serie A

Il calendario della Serie A TIM 2021-2022 è stato presentato oggi, 14 luglio. Di seguito i vincoli e i criteri rispettati nella compilazione del calendario della Serie A TIM, che per la prima volta presenterà le partite del girone di ritorno in ordine diverso, sia come sequenza, sia come composizione all’interno di una giornata, rispetto all’andata. I vincoli previsti dagli articoli successivi valgono per le singole giornate considerate e non anche per le rispettive giornate nel girone di andata o ritorno.

1. Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta si tiene conto dei seguenti criteri:

a) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone;

b) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;

c) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società:

CESENA – SPEZIA*

EMPOLI – FIORENTINA

GENOA – SAMPDORIA

INTER – MILAN

JUVENTUS – TORINO

LAZIO – ROMA

NAPOLI – SALERNITANA

SPAL – VENEZIA*

* nei casi di Spezia e Venezia l’alternanza sarà temporanea. Si stima che lo Spezia potrebbe rientrare nel proprio impianto già da settembre 2021, mentre per il Venezia le tempistiche potrebbero essere più lunghe e al momento non calendarizzabili.

d) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza.

e) una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri.

 

2. Nella costruzione degli abbinamenti delle Società al fine di determinare i singoli incontri si sono seguiti i seguenti criteri:

a) nei quattro turni infrasettimanali feriali (5ª, 10ª, 15ª e 19ª giornata di andata) le gare tra Atalanta, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma non sono possibili, così come i derby di Genova, Milano, Roma, Torino e quelli toscano e campano;

b) tutti i derby non possono essere programmati alla prima e all’ultima giornata e comunque devono svolgersi in giornate differenti;

c) salvo quanto indicato al punto a) che precede, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;

d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al Calendario 2020/2021;

e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2019/2020 o 2020/2021;

f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati 2019/2020 o 2020/2021;

g) le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Atalanta, Inter, Juventus, Milan) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Lazio e Napoli) e le Società partecipanti alla UEFA Conference League (Roma) nelle giornate successive ad un turno di UEFA Europa League/UEFA Conference League (4ª,7ª,9ª,12ª,14ª e 17ª giornate di andata e 7ª,8ª,10ª,11ª,13ª,14ª,16ª e 17ª giornate di ritorno).

 

Principali segnalazioni delle Società, della F.I.G.C., dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno:

– EMPOLI/FIORENTINA – necessità di alternanza per migliore gestione ordine pubblico;

– INTER e MILAN: fuori casa la 7ª giornata di andata per concomitanza Semifinali UEFA Nations League;

– JUVENTUS: fuori casa la 7ª giornata di andata per concomitanza Semifinali UEFA Nations League e fuori casa la 19ª di ritorno (UEFA Champions League Femminile);

– NAPOLI/SALERNITANA: richiesta di alternanza per migliore gestione ordine pubblico

 

Al via l’edizione numero 90 su girone unico

Il campionato di Serie A TIM 2021/2022 sarà il numero 90 organizzato su girone unico, partendo dal primo vinto dall’Ambrosiana Inter nel 1929/30. Il campionato si è interrotto nelle stagioni 1943/44 e 1944/45, per ripartire con un torneo misto con squadre di serie A e B nel 1945/46, tornando poi su girone unico dalla stagione 1946/47. Quattordici, dunque, le stagioni ante-guerra, dal 1929/30 al 1942/43 inclusi, poi 75 ulteriori edizioni, dal 1946/47 al 2020/21 compresi.

Venti squadre ai nastri di partenza: è la 18ª stagione consecutiva

La Serie A TIM 2021/2022 vedrà ai nastri di partenza 20 squadre, come accade oramai ininterrottamente a partire dalla stagione 2004/05. Si tratta del diciottesimo campionato consecutivo con questa formula, che era già stata sperimentata nell’immediato dopo-guerra: furono a 20 squadre i tornei delle stagioni 1946/47 e i 4 consecutivi dal 1948/49 al 1951/52 inclusi. La stagione 2021/2022 pertanto vedrà un campionato con 20 squadre partecipanti per la 23ª volta nella storia dell’era su girone unico.

Ai nastri di partenza della Serie A TIM 2021/22 ci saranno ben 108 scudetti

L’edizione 2021/2022 della Serie A TIM la si può definire come quella in cui scenderanno in campo il maggior numero di scudetti vinti, ben 108, suddivisi in: Juventus 36, Inter 19, Milan 18, Genoa 9, Bologna e Torino 7 ciascuno, Roma 3, Fiorentina, Lazio e Napoli 2 a testa, Cagliari, Hellas Verona e Sampdoria 1. Di fatto mancheranno i 7 titoli della Pro Vercelli ed 1 ciascuno di Casale e Novese per arrivare ai 117 complessivi fino ad oggi assegnati

“>

Articoli correlati

Back to top button