Senza categoria

Camera di Commercio e Costa d’Amalfi, i conti non tornano

SALERNO. Si è chiuso con un rosso complessivo che supera i 2,5 milioni di euro il bilancio consuntivo dell’ente di via Roma della Camera di Commercio.

Analizzando nello specifico l’origine delle perdite, subito balza agli occhi il -2 milioni di euro che si affianca proprio alla voce aeroporto di Salerno, frutto dei continui aumenti di capitale che la Camera di Commercio ha dovuto sostenere per portare avanti le attività del Costa d’Amalfi lo scorso anno.

Accanto a queste, nel bilancio consuntivo spicca anche un’altra voce, ovvero quella di Intertrade, che ha chiuso il 2014 con un ammanco di 650mila euro. Proprio Intertrade, l’unica azienda speciale della Camera rimasta in piedi dopo l’azzeramento delle altre due, Polaris e Jurimpresa, era stata al centro di una lunga lettera di chiarimento che molte sigle associative della Camera avevano inviato al presidente Guido Arzano.

Le condizioni del Costa d’Amalfi e di Intertrade, pur facendo riferimento a due bilanci diversi, hanno generato gli affanni economici della Camera. L’incertezza economica interna all’ente ha anche causato lo slittamento dell’approvazione del documento contabile consuntivo che, normalmente, viene approvato entro marzo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button