Cronaca

Sapri, abusi edilizi: via all’abbattimento di un opera senza autorizzazione in località Fenosa

A segnalare l’abuso sono stati i Carabinieri della Stazione di Marina di Camerota, allertando il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, riguardo la presenza di un manufatto in blocchi di calcestruzzo.

Abbattimento costruzioni abusive

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, l’opera abusiva presentava le seguenti connotazioni:

  • pianta rettangolare con copertura in legno a due falde
  • non completo delle opere di finitura, ma provvisto di infissi e mensole
  • avente una superficie lorda pari a circa 28,98 mq (mt 4,20 x mt. 6.90)
  • altezza alla gronda pari a mt. 2,40 e al colmo di mt. 2,70
  • un muro di contenimento avente una lunghezza pari a mt. 22
  • altezza variabile (mt. 1,00 e mt. 1,20)
  • rivestimento totale in pietra

Lo scempio è stato avvistato in località Fenosa a Sapri, nello specifico di un’area inserita nella Zona B1 (Riserva Generale Orientata) della perimetrazione definitiva del Parco. Si tratta di un sito d’importanza comunitaria, ovvero la Pineta Sant’Iconio (zone dove in varie occasioni erano stati contestati abusi) l’opera è stata, in questo caso, realizzata senza il nullaosta del Parco. Da qui è scattato l’ordine di demolizione immediato, firmato dal direttore del Parco Romano Gregorio.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button